Formula 1
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
34 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
55 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic

Marko: "Senza quali mode Red Bull sarà vicina a Mercedes"

condivisioni
commenti
Marko: "Senza quali mode Red Bull sarà vicina a Mercedes"
Di:
Co-autore: Christian Nimmervoll

Helmut Marko, super consulente della Red Bull, crede nella possibilità di vedere le RB16 lottare sino alla fine delle Q3 con le Mercedes a partire da Monza, dove sarà vietata la quali mode.

Con una Ferrari così sgonfia nelle prestazioni, Monza non è mai stata così attesa. La pista brianzola sarà teatro del Gran Premio d'Italia, primo appuntamento in cui i team non potranno più utilizzare le mappature da qualifica dei rispettivi motori, l'ormai celebre "quali mode" o "party mode".

Certo, rimarrà la possibilità di sfruttare una maggior potenza in gara con la "modalità sorpasso" così come vi abbiamo svelato nella giornata di ieri, ma in qualifica le monoposto dovrebbero essere più vicine, con i team motorizzati Mercedes che sono attesi a una perdita di potenza significativa, specialmente nella Q3 delle qualifiche.

Helmut Marko, super consulente della Red Bull, ha parlato ai microfoni di Motorsport.com proprio di questo aspetto, attendendosi una lotta molto più serrata nelle qualifiche dopo le prime gare in cui le Mercedes hanno letteralmente dominato.

"Potremmo vedere la Mercedes utilizzare comunque una mappatura più potente, ma per come la vediamo noi, la palese superiorità che hanno avuto in qualifica non ci sarà più. Questo vale anche per i giri in entrata e uscita dal pit stop in gara".

"Bottas dice giustamente che ci saranno meno sorpassi. in altre parole, sino a ora ono andati a tutto gas in ogni manovra di sorpasso. Crediamo che questo ci avvicinerà a loro e, se tutto va bene, il nostro ritmo gara rimarrà comunque abbastanza buono".

"Se diamo un'occhiata a Q1 e Q2 delle gare precedenti, noi siamo stati capaci di avere pressoché le loro performance. Solo in Q3 non c'è stato modo di farlo. Questo significa che la differenza tra le modalità è significativa. E' difficile dire esattamente di quanto si tratti".

Marko e Verstappen, però, sono stati costretti ad ammettere che la forbice prestazionale tra il motore Mercedes e quello Honda è aumentata ancora rispetto all'anno passato: "Le Mercedes si sono allontanate un po'. Secondo me lo scorso anno eravamo più vicini. Noi siamo migliorati, senza dubbio. Ma loro hanno trovato qualcosa in più".

Marko ha svelato che i primi aggiornamenti al motore termico Honda arriveranno solo la prossima stagione: "Gli aggiornamenti per avere più cavalli arriveranno solo la prossima stagione. I tempi di consegna sono lunghi. E' necessaria anche l'affidabilità dal punto di vista meccanico".

"Al momento abbiamo avuto problemi sull'elettronica, per esempio sulla monoposto di Albon nella prima gara della stagione. Abbiamo anche cambiato motore a Silverstone dopo le qualifiche, perché in quel frangente sono accadute cose simili. Per essere sicuri, i giapponesi hanno insistito perché non cambiassimo solo l'elettronica e tutti i sensori, ma l'intera unità. Non è ancora chiaro quale sia stata la causa, ma il motore stesso è intatto", ha affermato Marko.

Hamilton a nudo sui social: "Ci sono 2 Lewis. Ve li racconto"

Articolo precedente

Hamilton a nudo sui social: "Ci sono 2 Lewis. Ve li racconto"

Prossimo Articolo

MonzaDays 2020: a scuola di pit-stop al Museo Alfa Romeo

MonzaDays 2020: a scuola di pit-stop al Museo Alfa Romeo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Italia
Autore Giacomo Rauli