Marchionne: "Senza il crash Mercedes non saremmo usciti così bene..."

condivisioni
commenti
Marchionne:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
15 mag 2016, 15:15

Sergio Marchionne, presidente della Ferrari, si è dimostrato contento del doppio podio, ma ha aggiunto: "Non siamo dove vogliamo, dobbiamo crescere, ma per i mondiali ci siamo". E poi: "Mi spiace per la Mercedes. So come ci si sente".

Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H makes a pit stop
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H makes a pit stop
Podio: Kimi Raikkonen Ferrari, secondo; Max Verstappen, Red Bull Racing, primo; Sebastian Vettel, Fe
Podio: Kimi Raikkonen Ferrari, secondo; Max Verstappen, Red Bull Racing, primo; Sebastian Vettel, Fe
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Scuderia Ferrari
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H

Bene, ma non benissimo. E' quello che ha probabilmente pensato il presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, al termine del Gran Premio di Spagna dopo il doppio podio di Raikkonen e Vettel, ma alle spalle dell'incredibile Max Verstappen.

"Non c'è male, avere due piloti sul podio è importante. Detto questo è altrettanto importante come siamo arrivati a questo risultato. Capisco benissimo come si sentono in Mercedes. Abbiamo avuto sfortuna anche noi in passato, mi spiace che sia successo a loro oggi. Fa parte dello sport e la vita continua. Noi dobbiamo migliorare di molto la vettura perché ora abbiamo due gare impegnative: Monte-Carlo e poi Canada. Tutti i miglioramenti che dobbiamo portare sulla macchina dobbiamo farli velocemente. I ragazzi devono rimettersi a migliorare la vettura, non siamo ancora al punto necessario, dove vorremmo essere".

Marchionne crede ancora ai titoli, specialmente dopo il doppio "zero" dei due piloti della Mercedes: "Ovviamente possiamo ancora puntare ai titoli. Siamo solo alla quinta gara e il risultato di oggi certamente ci ha aiutato. Così come ha rallentato la Mercedes in passato. Certo, non ci voleva".

Per quanto riguarda l'incidente tra le due Mercedes, avvenuto dopo poche curve dal via, il presidente della Rossa si è dichiarato vicino ai vertici del team tedesco: "Riguardo l'incidente tra Rosberg e Hamilton non ho pensato a nulla. Davvero, zero. Già non ho piacere a vedere le altre squadre incasinate. Non ho mostrato emozioni quando i problemi li abbiamo avuti noi, non vedo perché farlo per gli altri. Non sono cose piacevoli. Ho visto la faccia di Dieter Zetsche e Niki Lauda. Non erano contenti".

"E' stato un incidente assolutamente non necessario. Se si poteva evitare si doveva evitare. Sarebbe stata una gara diversa e la Ferrari non ne sarebbe uscita così bene. Dobbiamo essere onesti con noi stessi. Per il momento accetto il podio e ringrazio tutti", ha chiuso lapidario Marchionne.

Prossimo articolo Formula 1
Mercedes kaputt in Spagna, Verstappen è il più giovane vincitore!

Articolo precedente

Mercedes kaputt in Spagna, Verstappen è il più giovane vincitore!

Prossimo Articolo

Wolff: "Abbiamo regalato quarantatré punti agli avversari"

Wolff: "Abbiamo regalato quarantatré punti agli avversari"
Carica commenti