Marchionne: "Enzo Ferrari sarebbe il primo a guardare al futuro"

Il presidente della Ferrari ha ricordato il fondatore nel giorno del 28esimo anniversario della sua scomparsa, parlando di come avrebbe affrontato questo momento difficile. Il figlio Piero: "Bello sapere che è ancora amato e rispettato".

Oggi è il 28esimo anniversario della scomparsa di Enzo Ferrari, storico fondatore della Casa di Maranello e quindi uno dei personaggi più importanti dell'intera storia del motorsport.

In una giornata come questa, dunque, non poteva mancare un omaggio da parte del Cavallino, che è stato affidato alle parole dell'attuale presidente, Sergio Marchionne.

"Enzo Ferrari ha scritto pagine indimenticabili di motori, di sport e di passione, che hanno cambiato per sempre il mondo dell’automobilismo. Per chi lavora in Ferrari è ancora un punto di riferimento imprescindibile, ben sapendo che oggi sarebbe il primo a guardare al futuro" ha detto al sito ufficiale della Ferrari.

"I suoi principi e insegnamenti sono ancora presenti e attuali, e ci spingono a misurarci ogni giorno con nuove sfide, a innovarci e ad andare contro corrente. La sua eredità non è un legame nostalgico con la nostra storia, ma un costante stimolo per migliorarci" ha aggiunto.

Qualche parola poi è arrivata anche dal figlio Piero, che al momento ricopre la carica di Vice Presidente: "Dopo molti anni mi commuovono i messaggi che in questo giorno mi giungono da tutto il mondo. È bello sapere che il proprio padre è ancora amato e rispettato da tanti, anche se per me i ricordi più belli sono quelli personali di padre e figlio, che custodisco gelosamente".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Team Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie