Marc Marquez si gode il debutto in F1 con 43 giri al Red Bull Ring

condivisioni
commenti
Marc Marquez si gode il debutto in F1 con 43 giri al Red Bull Ring
Di: Ben Anderson
Tradotto da: Matteo Nugnes
05 giu 2018, 16:35

Il quattro volte campione del mondo di MotoGP Marc Marquez ha guidato per la prima volta una monoposto di Formula 1 oggi al Red Bull Ring.

Marc Marquez, test con la Toro Rosso F1
Mark Webber osserva mentre Marc Marquez guida la Toro Rosso F1
Marc Marquez, test con la Toro Rosso F1
Marc Marquez, test con la Toro Rosso F1
Marc Marquez, test con la Toro Rosso F1
Marc Marquez, test con la Toro Rosso F1
Marc Marquez, test con la Toro Rosso F1

Il pilota della Honda ha completato 43 giri al volante di una Red Bull RB8, colorata però con la livrea Toro Rosso, in un test organizzato per promuovere le gare di F1 e MotoGP sul tracciato austriaco, cedendo poi il volante al compagno Dani Pedrosa nel pomeriggio.

Marquez è stato seguito dal consigliere di Red Bull Motorsport Helmut Marko, dal proprietario Dietrich Mateschitz, ma anche dal responsabile Honda Masashi Yamamoto e dal presidente non esecutivo della Mercedes Niki Lauda. A dargli qualche consiglio c'era poi anche l'ex pilota di Formula 1 Mark Webber.

Anche se non sono stati rilasciati ufficialmente i tempi sul giro, Motorsport.com ha saputo che Marc ha progressivamente ridotto i suoi tempi fino a 1'14"9. Inoltre lo stava ancora ritoccando di sei decimi, ma poi è finito in testacoda all'ultima curva.

Il miglior tempo di Marquez è stato quindi più alto di oltre dieci secondi rispetto alla pole dello scorso anno di Valtteri Bottas, ma va detto che ha guidato una "showcar" del 2012 senza DRS, con pneumatici dimostrativi Pirelli ed utilizzando un motore V8 senza KERS.

Ha girato quindi a poco più di sei secondi dalla pole di Felipe Massa nel GP disputato nel 2014 su questo circuito.

"Oggi ho avuto un grande sorriso per tutta la giornata! E' stata una grande esperienza" ha detto Marquez.

"E' stato incredibile guidare una vettura di Formula 1, perché è stata la mia prima esperienza. Avevo solo guidato una macchina di Formula 3, ma solo due giri a Motegi".

"Ieri ero molto nervoso, ho fatto fatica a dormire, anche di più che in un weekend di gara! Ma passo dopo passo sono riuscito a trovare un modo per divertirmi, ed è stato bello".

"E' un giorno che resterà per sempre nella mia memoria".

Webber ha detto che è stato un onore fare da coach a Marquez e che è stata molto impressionante la rapidità con cui ha imparato la tecnica necessaria per guidare una vettura di Formula 1.

"E' impressionante, perché ovviamente Marc è al vertice con le due ruote, ma cercare di fare un tempo con una monoposto di Formula 1 è tutta un'altra cosa".

"Qui c'è tanto carico aerodinamico, tanto grip in curva ed anche la posizione di guida è unica perché la linea degli occhi è molto particolare".

"In generale è stato un vero onore essere qui. Ha guidato alla grande".

Prossimo Articolo
Wolff: "I team Mercedes passano alla power unit 2 in Canada"

Articolo precedente

Wolff: "I team Mercedes passano alla power unit 2 in Canada"

Prossimo Articolo

Robert Kubica tornerà in pista con la Williams FW41 nei test all'Hungaroring

Robert Kubica tornerà in pista con la Williams FW41 nei test all'Hungaroring
Carica commenti