Manor: è Stevens l'alternativa di Haryanto dopo l'Ungheria

Ryo Haryanto ha la copertura del budget per correre fino al GP d'Ungheria, poi se non arriveranno buone notizie dall'Indonesia potrebbe lasciare il posto a Will Stevens che tornerebbe nel team per il quale ha corso lo scorso anno.

Il futuro di Rio Haryanto in Formula 1 è certo fino al Gran Premio di Ungheria. L’accordo tra il team Manor e lo sponsor petrolifero governativo (Pertamina) che ha garantito lo sbarco nel Circus del pilota indonesiano, ha previsto il pagamento delle prime rate (regolarmente versate) che garantiscono la presenza di Haryanto nella squadra fino alla tappa di Budapest.

Rio ovviamente spera che dall’Indonesia arrivino buone notizie anche per la seconda parte del campionato, ma trattandosi di decisioni governative che spesso si sposano male con le tempistiche impellenti della Formula 1, non c’è da metterci la mano sul fuoco.

Qualora la vicenda dovesse prendere una piega che la stessa Manor non si augura, le alternative per il team inglese non sono molte, a causa dell’abbinamento budget-superlicenza che limita molto la rosa dei possibili candidati ad occupare il sedile a fianco di Pascal Wehrlein.

Ed ecco che in cima alla lista dei possibili sostituti è tornato un ex della squadra: Will Stevens. Il ventiquattrenne pilota britannico, che ha disputato il Mondiale Formula 1 2015, è rimasto legato alla precedente gestione del team Manor (John Booth e Graeme Lowdon) con cui disputa il Mondiale Wec.

Ma le sirene della Formula 1 potrebbero portare ad un repentino cambio di piani.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Monaco
Sub-evento Mercoledì
Circuito Montecarlo
Piloti Will Stevens , Rio Haryanto
Team Manor Racing
Articolo di tipo Ultime notizie