Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
07 mag
-
10 mag
21 mag
-
24 mag
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
FP1 in
109 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
116 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
137 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
151 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
165 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
193 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
200 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
214 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
219 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
233 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
254 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
268 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
282 giorni

Maldonado rivela: "Mi aspettavo di andare alla Ferrari nel 2014"

condivisioni
commenti
Maldonado rivela: "Mi aspettavo di andare alla Ferrari nel 2014"
Di:
5 set 2019, 11:24

L'ex pilota della Williams e della Lotus, Pastor Maldonado, ha detto di essere stato molto vicino a vestire i colori della Ferrari nel 2014 e che credeva veramente che la cosa sarebbe andata a buon fine.

Maldonado ha vinto il Gran Premio di Spagna del 2012 con la Williams, alla sua 24esima gara in Formula 1, ma poi non è mai più riuscito a tornare sul podio prima di concludere la sua avventura alla fine del 2015.

La sua parentesi alla Williams è terminata in seguito ad un 2013 molto deludente, che ha avuto il suo momento peggiore quando Maldonado è arrivato a pensare che qualcuno avesse manomesso la sua vettura prima del Gran Premio degli Stati Uniti.

Nonostante avesse un accordo in essere con la squadra di Grove fino al 2015, il management del pilota venezuelano lo ha liberato dal contratto, permettendogli il passaggio alla Lotus, squadra con cui ha corso gli ultimi due anni della sua carriera in Formula 1.

Tuttavia, Maldonado ha rivelato di aver avuto dei colloqui con la Ferrari durante il 2013, coltivando la speranza di potersi unire al team di Maranello nel 2014, anche se alla fine gli è stato preferito Kimi Raikkonen.

"Ero l'unico, era il nuovo che avanzava in F1" ha detto Maldonado in un'intervista al podcast Beyond The Grid in F1.

"In quel momento ero come Max Verstappen. Come Robert Kubica ai suoi tempi. Ero l'uomo del momento. Le persone venivano da me ed erano felici di parlarmi".

"Ciò che non era chiaro era il rapporto con gli sponsor (la PDVSA, la società petrolifera venezuelana), ovviamente. C'è stato un grande conflitto di interessi con altri sponsor ed è quello di cui stavamo parlando. I miei sponsor erano aperti a non comparire sulla macchina pur di trovare una soluzione per la mia carriera".

"Ad un certo punto ci siamo avvicinati molto alla Ferrari e mi aspettavo che ci sarei arrivato in quel momento".

"Era il mio momento, era il momento di avere una seconda possibilità, di non dover lottare per provare a mostrare la mia abilità ogni singolo giorno, ma non è stato possibile".

Maldonado crede che la possibilità di unirsi alla Ferrari sia andata in fumo definitivamente per lui quando nel 2014 Stefano Domenicali si è dimesso dal ruolo di team principal e quando poi c'è stato anche l'addio del presidente Montezemolo.

"Non sono mai stato a Maranello, ma abbiamo avuto alcuni incontri in pista. Ho incontrato Domenicali alcune volte e pure Montezemolo".

Maldonado poi ha aggiunto di essere vicino alla famiglia Williams, ma che la terribile stagione 2013 ha impedito di proseguire insieme.

"Ci aspettavamo di avere la miglior monoposto della storia della Williams, invece abbiamo dovuto fare i conti con la peggiore".

Il suo passaggio alla Lotus è stato mal programmato comunque, visto che la squadra ha accusato l'ingresso della Formula 1 nell'era ibrida nel 2014.

La Renault, che forniva i motori alla Lotus, ha avuto grandi problemi di affidabilità e di prestazioni, mentre la Williams è tornata a lottare per il podio grazie alla power unit Mercedes.

Maldonado comunque ha detto di non avere rimpianti riguardo alla sua carriera in Formula 1, aggiungendo: "Non solo perché ho avuto la possibilità di correre in Formula 1, ma sono contento anche dei risultati che ho raggiunto nella mia carriera".

Tuttavia, quando gli è stato chiesto se avrebbe potuto ottenere di più, non ci ha girato intorno: "Molto di più".

"A volte vedo dei piloti di Formula 1 e mi dico che avrei potuto fare meglio di loro. Anche adesso. Ma forse non è più il mio momento".

Pastor Maldonado, Williams FW34

Pastor Maldonado, Williams FW34

Photo by: Sutton Images

Prossimo Articolo
Renault: ecco il flap superiore che è stato tagliato

Articolo precedente

Renault: ecco il flap superiore che è stato tagliato

Prossimo Articolo

Haas: l'ala anteriore con l'attacco a due... punte

Haas: l'ala anteriore con l'attacco a due... punte
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Pastor Maldonado
Team Williams , Scuderia Ferrari
Autore Scott Mitchell