Magnussen: "Nel 2018 quello che poteva andare male è andato male, ma in Haas sto bene"

condivisioni
commenti
Magnussen:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
24 dic 2018, 14:50

Il danese ha vissuto una stagione travagliata sotto alcuni punti di vista, ma ha anche totalizzato il suo record di punti e per l'anno prossimo si dice pronto per affrontare con entusiasmo ed esperienza una nuova sfida.

E' una stagione a due volti quella che Kevin Magnussen si mette alle spalle al termine del 2018. Nella annata appena conclusa, il pilota della Haas ha migliorato il suo record personale di punti conquistati nell'arco del campionato, il che non può che far piacere.

Ci sono state però cose che non sono andate come previsto, sia per il danese che per il team statunitense, con Magnussen che ogni tanto si è sentito quasi impotente davanti agli episodi.

“Quest'anno mi sono sentito più volte come se tutto ciò che sarebbero potuto andare male, poi effettivamente andava male. Pareva di correre contro vento, spero che l'anno prossimo sia il contrario. E' così e bisogna assumersi la responsabilità di quello che si è fatto. Indipendentemente dalla situazione, abbiamo sempre provato qualcosa di diverso", ha commentato "K-Mag".

“Nonostante le difficoltà, si deve sempre capire dove avresti potuto fare meglio. E' quello che abbiamo provato a fare, ci auguriamo che nel 2019 tutto ciò aiuti a migliorare. Spero sia così, non tanto nella fortuna".

Magnussen riflette anche al bottino raccolto nei vari GP che lo hanno portato a concludere la stagione in Top10 nella classifica piloti.

“Non so se è stato il mio anno migliore da quando corro in Formula 1, onestamente non faccio classifiche o conti. Il fatto è che comunque non ho vinto nulla. Nell'anno del debutto riuscii ad andare a podio una volta, è già qualcosa in più rispetto ai 56 punti totalizzati nel 2018, che non penso siano di gran valore. Da un certo punto di vista è stato il momento migliore della mia carriera, ma non sarà mai così bello come poter lottare per vittore e titoli. Oggi penso di essere nella posizione migliore da quando sono in Formula 1 con Haas, ho l'esperienza giusta ed è più divertente".

Informazioni aggiuntive di Jonathan Noble

Prossimo Articolo
Ricciardo: "A volte nel 2018 sono andato male senza un perché. Ma poi sono riuscito a capirlo..."

Articolo precedente

Ricciardo: "A volte nel 2018 sono andato male senza un perché. Ma poi sono riuscito a capirlo..."

Prossimo Articolo

Ecclestone difende Vettel: "E' stato un vittima della Ferrari, non il colpevole"

Ecclestone difende Vettel: "E' stato un vittima della Ferrari, non il colpevole"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Kevin Magnussen
Team Haas F1 Team
Autore Francesco Corghi