Lutto: morto Piero Mancini, papà della Motori Moderni

Il toscano, grande amico di Minardi, si è spento nella notte dopo una breve malattia

Lutto: morto Piero Mancini, papà della Motori Moderni

Si è spento nella notte dopo una breve malattia che lo ha fulminato: Piero Mancini ci ha lasciati in questa fredda domenica di febbraio a 68 anni. Il socio toscano di Gian Carlo Minardi aveva avuto il coraggio di fondare la Motori Moderni per dare un propulsore turbo alla squadra faentina che aveva fatto il suo debutto nel mondiale di Formula 1 nel 1985 con un vetusto motore aspirato Ford-Cosworth preparato dallo svizzero Heini Mader.

Il manager toscano non aveva esitato a chiamare l'ingegner Carlo Chiti per costituire la Motori Moderni dove progettare e costruire un motore 6 cilindri turbo dopo che l'Alfa Romeo nel 1984 si era tirata indietro a fornire il suo propulsore alla nascente squadra faentina.

Non era bastata la promessa del presidente Ettore Massaccesi: al no di Arese, Piero Mancini si era messo a disposizione di Gian Carlo Minardi per cercare una soluzione in proprio chiamando proprio il papà dei motori Alfa Romeo, Carlo Chiti che accettò la difficile sfida con grande entusiasmo e portando a debuttare la M185 con il propulsore toscano al Gp di San Marino del 1985 a Imola.

Il V6 Turbo della Motori Moderni ha disputato tre stagioni (44 Gp), cogliendo come miglior risultato l'ottavo posto in Australia con Pierluigi Martini ottavo. L'anno dopo era toccato ad Andrea De Cesaris ottenere un piazzamento analogo in Messico con la M185B.

“Con Piero, questa notte è venuta a mancare una parte preziosa della storia del Minardi Team - racconta un Gian Carlo afflitto dalla scomparsa di Piero - E' stato un amico e partner in tante battaglie. La sua passione per il nostro Sport, lo ha portato prima ad entrare per diversi anni nella compagine societaria della Scuderia, per fondare nel 1984 insieme all’Ing. Carlo Chiti la Motori Moderni, cuore pulsante Turbo V6 dal 1985 al 1987 della Minardi, rimasta orfana dei motori Alfa Romeo”.

condivisioni
commenti
La Ferrari a Barcellona cerca speranze e non illusioni

Articolo precedente

La Ferrari a Barcellona cerca speranze e non illusioni

Prossimo Articolo

Renault ritarderà lo sviluppo del V6 turbo?

Renault ritarderà lo sviluppo del V6 turbo?
Carica commenti
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021
"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza Prime

"L'inutilità dell'Halo" e altri racconti di fantascienza

Puntata de Il Primo degli Ultimi dedicata a tutti coloro che criticano l'Halo, anche davanti alla sua indubbia utilità. Anche dopo quanto successo in quel di Monza tra Hamilton e Verstappen...

Formula 1
14 set 2021
Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..." Prime

Bobbi: "Max-Lewis, concorso di colpa. Ma Verstappen..."

Analizziamo il GP d'Italia di Formula 1 vinto da Daniel Ricciardo su McLaren con Matteo Bobbi e Marco Congiu. Oltre al vincitore, a creare polemica è l'incidente che vede coinvolti Max Verstappen e Lewis Hamilton, con il pilota olandese che - nonostante il concorso di colpa - pare essere il maggior responsabile

Formula 1
13 set 2021
Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo" Prime

Minardi: "Max abbocca all'amo deve essere più maturo"

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio d'Italia di Formula 1, con Daniel Ricciardo che riporta la McLaren alla vittoria. Protagonisti - ed insufficienti - sono anche Lewis Hamilton e Max Verstappen...

Formula 1
13 set 2021
Lap Chart GP d'Italia 2021: Ricciardo, dominatore di Monza Prime

Lap Chart GP d'Italia 2021: Ricciardo, dominatore di Monza

Attraverso la nostra animazione grafica, riviviamo giro dopo giro il Gran Premio d'Italia 2021, che ha visto la McLaren protagonista, con Daniel Ricciardo dominatore dall'inizio alla fine. Solo non si vedono Max e Lewis...

Formula 1
13 set 2021
Chinchero: "Il crash? Grande responsabilità di Max" Prime

Chinchero: "Il crash? Grande responsabilità di Max"

In questa nuova puntata podcast di Motorsport.com, Roberto Chinchero e Giacomo Rauli commentano il Gran Premio d'Italia. Buon ascolto!

Formula 1
12 set 2021