Lowe: "Kubica deve guadagnarsi un sedile in F.1 per il 2019"

condivisioni
commenti
Lowe:
Valentin Khorounzhiy
Di: Valentin Khorounzhiy
Tradotto da: Matteo Nugnes
23 gen 2018, 10:19

Paddy Lowe, responsabile tecnico della Williams, ha detto che Robert Kubica dovrà provare a guadagnarsi un posto sulla griglia della Formula 1 2019, dopo che in questa stagione si è dovuto accontentare del ruolo di riserva.

Robert Kubica, Williams FW40
Robert Kubica, Williams FW40
Robert Kubica, Williams FW40
Robert Kubica, Williams
Robert Kubica, Williams FW40
Robert Kubica, Williams FW40
Robert Kubica, Williams FW40
Robert Kubica, Williams
Robert Kubica, Williams FW40

Kubica, che si stava affermando come uno dei piloti migliori del Circus, proprio quando un grave infortunio in un rally ha interrotto la sua carriera, lo scorso anno si è dato parecchio da fare per provare a rientrare nel giro.

Ci ha provato sia con la Renault che con la Williams e ad un certo punto sembrava davvero vicino alla squadra di Grove, che però alla fine ha deciso di puntare su Sergey Sirotkin, ingaggiando il polacco solamente con il ruolo di riserva.

Durante un evento organizzato a Mosca dalla SMP in collaborazione con la Williams, Lowe ha parlato con Motorsport.com del "viaggio" che Kubica ha intrapreso verso il ritorno in Formula 1: "Penso che, per dirla in un'altra maniera, Robert ha fatto un lungo viaggio per ritrovare la strada verso la Formula 1, dopo l'infortunio al braccio rimendiato nell'incidente di rally".

"E gli va dato grande merito, perché c'è voluto tanto impegno, molto coraggio e tanta dedizione per questo obiettivo. Ora è ancora in viaggio, perché penso che quest'anno, come development driver, continuerà con noi".

"In fin dei conti, non si tratta sempre di valutare quello che manca: è un mercato competitivo quello per ottenere un posto in griglia. Ci sono molti più piloti talentuosi che sedili disponibili".

"E Robert non lo vorrebbe in nessun altro modo. Deve guadagnarsi il diritto ad un sedile, a prescindere da quanti possano essere disponibili nel 2019".

Sul test di Abu Dhabi è stato detto che Sirotkin ha fatto meglio di Kubica al volante della FW40, in particolare sul giro secco.

Quando gli è stato chiesto quali sono gli aspetti su cui Robert deve lavorare di più, Lowe ha detto: "Non ho intenzione di parlarne, abbiamo lavorato con molti piloti in questo processo di selezione".

"Abbiamo scelto Sergey per tutto ciò che ci ha fatto vedere. E' stato il nostro preferito, ma non solo confrontato a Robert, ma a tanti altri piloti".

Come parte del suo ruolo in Williams, nel 2018 Kubica prenderà parte ai test pre-campionato e ad alcune sessioni di prove libere durante i weekend di gara. Ma dovrà darsi parecchio da fare anche al simulatore.

"Il punto è che Robert sarà un membro attivo del team tecnico, non un ragazzo che starà seduto come se fosse in panchina" ha aggiunto Lowe.

"Avrà le sue occasioni per scendere in pista, inoltre lavorerà al simulatore. Può aiutarci a sviluppare la vettura e supportare i due piloti titolari nel loro lavoro nei weekend di gara".

Lowe ha anche detto di essere sicuro che Kubica sarà in grado di competere ad alto livello se dovesse essere chiamato a sostituire uno dei due titolari.

"Andrebbe bene, noi siamo molto fiduciosi, altrimenti non sarebbe il nostro pilota di riserva. Se non pensassimo che fosse in grado di correre...".

"Non è solo competente, sarebbe capace di fare bene in gara, di essere competitivo".

Prossimo articolo Formula 1
McLaren annuncia la partnership con il network CNBC

Previous article

McLaren annuncia la partnership con il network CNBC

Next article

Sky Italia trasmetterà i GP di Formula 1 in Ultra HD

Sky Italia trasmetterà i GP di Formula 1 in Ultra HD

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Robert Kubica
Team Williams
Autore Valentin Khorounzhiy
Tipo di articolo Ultime notizie