L'Hungaroring rifà il manto della pista

Sulla pista magiara sono iniziati la scorsa settimana i lavori di rifacimento dell'asfalto che era ancora quello steso all'inaugurazione dell'impianto. Saranno riviste anche una via di fuga e un paio di cordoli

L'Hungaroring ha iniziato una serie di lavori di adeguamento della pista la scorsa settimana. I responsabili del tracciato magiaro dove si dipusta il Gp di Formula 1 hanno deciso di riasfaltare il manto del tracciato e con gli scavatori hanno cominciato a togliere l'asfalto attuale.

Può sembrare strano, ma il manto di usura della pista di Budapest è ancora quello del 1985/86 quando l'impianto era stato costruito: gli unici interventi che erano stati fatti sono stati i rappezzi del rettilineo dei box e dell'ultima curva.

Un rifacimento completo è stato definito da almeno quattro anni, ma durante l'ultimo Gp disputato nel mese di luglio i proprietari dell'impianto hanno convenuto che non è possibile ritardare oltre  gli interventi che erano già stati approvati.

Il piano è quello di togliere solo i primi 3-5 centimetri di superficie della pista senza intaccare il fondo che è ancora in buone condizioni

Altre modifiche del circuito

Il piano di adeguamento prevede anche la rimozione della ghiaia dalla curva 10, per predisporre una via di fuga tutta in asfalto. I nuovi cordoli, secondo le ultime specifiche della FIA, molto più larghi, saranno montati alle curve 4 e 11.

I lavori sul manto dovrebbero essere completati nell'inverno, per cui il tracciato potrà tornare ad essere operativo a primavera, visto che il piano di aggiornamento del circuito (era previsto un allungamento da effettuare con finanziamenti statali) non è stato deliberato, nonostante il supporto di alcuni membri del governo locale, visto che sarebbe necessario un investimento che è stato stimato in 90 milioni di dollari.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Ungheria
Circuito Hungaroring
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag f1