Lewis: "Un bene non aver vinto le ultime gare 2015. Avrò più stimoli l'anno prossimo"

condivisioni
commenti
Lewis:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 dic 2015, 16:42

Hamilton crede che nel 2016 arriverà ancora più motivato, poi elogia Rosberg: "Ha svoltato da Singapore"

Secondo posto Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 festeggia con il team
Il vincitore della gara Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 festeggia con il compagno di squadra Lewis Ha
Il vincitore della gara Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 festeggia con il compagno di squadra Lewis Ha
Il vincitore della gara Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 festeggai con il secondo classificato Lewis Ha
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 on the drivers parade
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W06

Lewis Hamilton ha chiuso il 2015 centrando l'obiettivo principale della sua stagione: il terzo titolo mondiale piloti di Formula 1 della sua carriera. Dopo aver centrato l'iride, il britannico ha però mostrato un calo di rendimento, con Nico Rosberg che è riuscito a prendere il sopravvento e a dominare le ultime gare in calendario.

Nella giornata odierna, Lewis è intervenuto ai microfoni della stampa a margine dell'evento Mercedes Stars & Cars di Stoccarda, parlando proprio del calo che lo ha visto stare spesso alle spalle del compagno di squadra nelle ultime gare della stagione. 

"Guardo al calo avuto nelle ultime gare del Mondiale 2015 come a una benedizione", ha affermato il britannico. "Pensandoci, credo proprio che se avessi vinto e ultime gare non sarei arrivato all'inizio del Mondiale 2016 con le giuste motivazioni. Ora ho grande motivazione e sono determinato. Per questo penso che quanto accaduto al termine della stagione sia una cosa positiva per quanto mi riguarda".

Hamilton ha poi proseguito parlando di tutte le ragioni del suo calo di fine stagione. Tra queste, non ha mancato di citare il grande lavoro svolto da Nico Rosberg, che da Singapore in poi è parso aver cambiato marcia, meritando di dominare le ultime corse. 

"Il mio calo è stato frutto di una combinazione di fattori. Prima di tutto non voglio togliere alcun merito a Nico, che da Singapore in poi ha fatto la differenza in Qualifica e, in generale, ha fatto un lavoro eccezionale. Credo che alcuni cambiamenti fatti sulla vettura gli siano piaciuti particolarmente e lo abbiano aiutato a migliorare le sue prestazioni. Per quanto mi riguarda, avendo già vinto il campionato, mi sono inconsciamente rilassato".

Prossimo articolo Formula 1
Vettel: "Fare come Michael Schumacher sarebbe stupendo"

Articolo precedente

Vettel: "Fare come Michael Schumacher sarebbe stupendo"

Prossimo Articolo

Ricciardo: "La Mercedes resta la squadra da battere"

Ricciardo: "La Mercedes resta la squadra da battere"
Carica commenti