Leclerc: "Pole position? Pensavo di aver fatto un giro schifoso!"

Charles Leclerc conquista la pole position del Gran Premio dell'Azerbaijan. Il ferrarista ha beneficiato di una bandiera rossa causata dall'AlphaTauri di Tsunoda negli ultimi istanti, situazione che gli ha permesso di assicurarsi la nona partenza dalla prima posizione nella sua carriera di Formula 1.

Leclerc: "Pole position? Pensavo di aver fatto un giro schifoso!"

Charles Leclerc consegna alla Ferrari la seconda pole position del 2021. Il monegasco ha artigliato la prima posizione nel sabato di Baku, con il tempo di 1'41''218, rifilando oltre due decimi ad Hamilton e tre a Verstappen.

A consentire a Leclerc questo risultato è anche l'intelligenza tattica - unita ad un pizzico di fortuna - per aver sfruttato al massimo una scia clamorosa della Mercedes di Hamilton nell'ultimo settore, fattore che ha inciso positivamente sulla velocità massima espressa dalla sua SF21.

Leggi anche:

Quando sul cronometro mancava meno di un minuto - e nonostante un suo miglioramento consistente nel primo settore - è stata esposta la bandiera rossa causata da Yuki Tsunoda, il quale ha colpito le barriere in uscita di curva 3 con la sua AlphaTauri, andando di fatto ad impedire un ultimo tentativo da parte dei partecipanti al Q3.

"Pensavo di aver fatto un giro schifoso, a dire la verità", commenta a caldo Leclerc a microfoni di Johnny Herbert al parco chiuso. "In due o tre curve ho commesso degli errori, poi però ho avuto una bella scia da parte di Lewis che mi ha aiutato. Pensavo sarei stato in lotta per la pole anche senza scia, non mi aspettavo fossimo così competitivi. Stavo migliorandomi prima della bandiera rossa, ma va bene così".

Un pensiero va al compagno in Ferrari, Carlos Sainz, il quale è finito lungo a seguito dell'incidente di Tsunoda danneggiando l'ala anteriore della sua SF21. "Spero sia un bel risultato per Carlos - quinto tempo, ndr - non ho visto il suo incidente ma spero stia bene".

"Fare la pole è sempre una bellissima sensazione, anche se c'è la bandiera rossa ad interrompere gli ultimi istanti. Spero comunque di conquistarla in una situazione normale, entro la fine della stagione", continua Leclerc.

"Pensavamo di essere al livello della McLaren, forse un pochino indietro. Li consideravamo i nostri maggiori rivali prima della gara. Dopo i risultati delle libere eravamo sorpresi, pensavamo di poter dare qualcosa in più in qualifica. Siamo stati davvero sorpresi di essere andati così forte".

Leclerc trova anche spazio per concedersi una battuta, memore di quanto successo a Monaco 14 giorni fa: "Stavolta la trasmissione dovrebbe essere a posto, spero anche quella di Carlos...".

Charles si sposta con la mente già alla gara, dove sa che dovrà faticare e lottare parecchio epr tenere alle spalle la Mercedes di Hamilton e la Red Bull di Verstappen, le quali hanno dimostrato un passo gara migliore in occasione delle prove libere. "La macchina ha dato buone sensazioni, ma credo Mercedes e Red Bull abbiano qualcosina in più. Qui non è Monaco, si può superare, cercherò di fare il possibile ma sarà difficile", conclude Leclerc.

 

condivisioni
commenti
Leclerc stupisce: grande Ferrari in pole anche a Baku!
Articolo precedente

Leclerc stupisce: grande Ferrari in pole anche a Baku!

Prossimo Articolo

Verstappen furioso: “Che qualifiche stupide!”

Verstappen furioso: “Che qualifiche stupide!”
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021