Leclerc: "Podio inatteso e bello, ma c'è da lavorare"

Clamorosa ultima frazione di gara del ferrarista, che regala al Cavallino un secondo posto a dir poco inatteso. Charles, però, rimane con i piedi per terra: "Sappiamo che ci vorrà tempo per tornare dove vogliamo".

Leclerc: "Podio inatteso e bello, ma c'è da lavorare"

Chi l'avrebbe mai detto. Deve aver pensato questo Charles Leclerc una volta che ha tagliato il traguardo del Gran Premio d'Austria, primo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1.

Una qualifica disastrosa per tutto il team Ferrari, che aveva messo a nudo i difetti della SF1000 e della power unit - tanto da portare Binotto ad ammettere le mancanze del propulsore proprio questa mattina - il monegasco è stato autore di una prima parte di gara accorta, priva di sbavature, in cui ha mostrato concentrazione.

Poi, il capolavoro. Charles ha saputo sfruttare tutte le opportunità che gli si sono presentate davanti, firmando una seconda metà di corsa perfetta. Veloce, aggressivo e chirurgico nei sorpassi a Norris e Perez, che lo hanno portato alle spalle delle due Mercedes. I 5" inflitti dalla direzione gara ad Hamilton a causa di un contatto con Albon lo hanno poi proiettato in seconda posizione, piazza che ha mantenuto sino allo sventolare della bandiera a scacchi.

"No, questo podio non me lo aspettavo assolutamente", ha dichiarato il pilota della Ferrari una volta sceso dalla sua SF1000. "Un'enorme sorpresa, ma positiva. Abbiamo fatto tutto alla perfezione per concludere al secondo posto e anche un po' di fortuna, certo. L'incidente di lewis e altri contatti qua e là. E' stata una gara molto movimentata, ma l'obiettivo era proprio questo: cogliere tutte le opportunità anche se il passo per concludere in questa posizione non lo avevamo".

Dello stesso autore, leggi anche:

Leclerc, però, ha già capito cosa comporta essere uomo squadra e pilota che ha la pretesa di lottare per il titolo. Non a caso ha subito sottolineato come lui e il team dovranno mantenere i piedi ben saldi a terra perché le Mercedes sono troppo lontane nelle prestazioni rispetto alle Rosse.

"Sono assolutamente soddisfatto per questo risultato, ma abbiamo ancora molto da fare. Siamo troppo lontani, non siamo dove vogliamo, ma tutto è possibile. Dobbiamo rimanere forti a livello mentale come team e lavorare assieme. penso che torneremo dove vogliamo essere, ma ci vorrà un po' di tempo".

Charles ha poi parlato della sua seconda parte di gara, dove, di fatto, ha costruito il suo secondo posto con due grandi sorpassi.

"Volevo essere aggressivo perché dalla curva 1 sino alla curva 3 faticavo. Sapevo che non avrei avuto tante opportunità su questa pista, ma sapevo anche che se ci fosse stato un errore da parte di qualcuno allora avrei potuto approfittarne. Lando a un certo punto ha rallentato lottando con Perez e ne ho approfittato. In un altro momento sono riuscito ad avere la meglio anche su Perez. E' stata una gara dura, ma mi sono divertito".

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
1/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
3/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
5/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, e Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01, e Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, lascia i box mentre arriva Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, lascia i box mentre arriva Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
11/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
12/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
14/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, va in pista
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, va in pista
16/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
17/22

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Charles Leclerc, Ferrari SF1000, precede Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
19/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
21/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
22/22

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

condivisioni
commenti
GP Austria: vince Bottas ma Leclerc è secondo!

Articolo precedente

GP Austria: vince Bottas ma Leclerc è secondo!

Prossimo Articolo

Vettel ironico: "Contento di essermi girato solo una volta"

Vettel ironico: "Contento di essermi girato solo una volta"
Carica commenti
Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi " Prime

Piola: "Mercedes vuole fare la differenza a Sochi "

Andiamo ad analizzare le soluzioni tecniche che hanno esordito nel venerdì di Prove Libere del Gran Premio di Russia, commentandole in maniera dettagliata in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata" Prime

Bobbi: "Bottas più efficace di Lewis in frenata"

Andiamo ad analizzare il venerdì di prove libere del Gran Premio di Russia di Formula 1 in compagnia di Matteo Bobbi e Marco Congiu in questa nuova puntata del podcast Piloti Top Secret. In quella che è da sempre un feudo Mercedes, Valtteri Bottas brilla conquistando il miglior crono in entrambe le sessioni

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021