Leclerc: "Oggi meglio del previsto pur non avendo aggiornamenti"

Leclerc e Vettel contenti del comportamento della SF1000 sull'asciutto, nonostante la Ferrari non abbia portato grosse novità all'Hungaroring. Charles più in difficoltà su asfalto bagnato.

Leclerc: "Oggi meglio del previsto pur non avendo aggiornamenti"

Alla fine del venerdì del GP di Ungheria sui box della Ferrari è parso arrivare un raggio di sole a rasserenare i volti bui dei membri del Cavallino Rampante dopo un avvio di Mondiale a dir poco complicato.

Nel primo turno di libere, Leclerc e Vettel hanno potuto costatare come la SF1000 sia una vettura più adatta a una pista come l'Hungaroring, che presenta pochi rettilinei e curve dove la Rossa sembra essere meno peggio di quanto si potesse pensare dopo le prime due uscite stagionali.

A confermare queste impressioni è stato Charles Leclerc, contento di quanto ha visto nelle Libere 1 con asfalto asciutto, meno invece nel turno successivo, reso insidioso dalla pioggia.

"Questa mattina è andata meglio di quanto ci aspettassimo, se devo essere onesto", ha dichiarato il monegasco. "Non siamo arrivati in Ungheria portando tante novità. Abbiamo praticamente la stessa macchina di 7 giorni fa. Ma sembra che la SF1000 si adatti meglio a questa pista, che è certamente una buona cosa".

"Questo pomeriggio ho faticato un po'. Stavamo provando diverse cose e non ero molto contento della macchina. Ho faticato a trovare confidenza sul bagnato. Ma sì, abbiamo visto cose positive questa mattina".

"Chiaramente su questa pista ci sono meno rettilinei. In Austria abbiamo faticato parecchio nel primo settore. Qui è un problema minore, inoltre siamo abbastanza veloci in curva. Questo non ci fa lottare con le Mercedes ancora, ma siamo più veloci rispetto alla settimana scorsa e questo è bello vederlo".

Leclerc ha poi confermato quanto visto nelle Libere 2: Vettel è parso più a suo agio con la direzione presa negli assetti della SF1000, mentre lui ha continuato a faticare, trovando la soluzione non congeniale al suo modo di guidare la macchina.

"Oggi con le gomme da bagnato estremo ho fatto solo 2 giri, dunque non ho veri e propri riscontri. Nel secondo run io e Sebastian abbiamo preso la stessa direzione ma per me non ha funzionato. Guardando però ai tempi di Seb, ha fatto un gran lavoro oggi. C'è probabilmente qualcosa di buono da estrapolare da quello che è riuscito a fare".

Anche Vettel è apparso dello stesso pensiero di Leclerc per quanto riguarda il lavoro fatto nel primo turno di libere con pista asciutta.

"La mattina per noi è stata buona. Credo che questa pista sia meglio per noi, speriamo di confermare questa cosa anche domani. Ovviamente non sapremo come andrà fino alle Qualifiche".

"Oggi abbiamo fatto più giri con gomme da bagnato per capire quali fossero i nostri problemi riscontrati anche il fine settimana passato. Insomma, cercare di capire di più. Abbiamo ancora tanto da fare, però sembra che oggi per noi sia stata una giornata migliore".

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
1/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
2/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
3/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
4/30

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000 e Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
Charles Leclerc, Ferrari SF1000 e Daniil Kvyat, AlphaTauri AT01
5/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
6/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
7/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
8/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
9/30

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
10/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
11/30

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
12/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
13/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
14/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
15/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
16/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
17/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
18/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Charles Leclerc, Ferrari SF1000
19/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Volano scintille dalla monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF1000
Volano scintille dalla monoposto di Charles Leclerc, Ferrari SF1000
20/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
21/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
22/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000, precede Carlos Sainz Jr., McLaren MCL35
23/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
24/30

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
25/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
26/30

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
27/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
28/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Volano scintille dalla monoposto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Volano scintille dalla monoposto di Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
29/30

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
Sebastian Vettel, Ferrari SF1000
30/30

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Red Bull: copiata la paratia dell'ala dalla Haas
Articolo precedente

Red Bull: copiata la paratia dell'ala dalla Haas

Prossimo Articolo

Mercedes mostra i muscoli con prestazioni hard

Mercedes mostra i muscoli con prestazioni hard
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Formula 1
7 dic 2021
Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021