Leclerc: "Oggi competitivi, sono sorpreso. Dobbiamo capire perché"

Il monegasco ha regalato alla Ferrari un buon sesto posto al GP di Russia e annuncia un pacchetto aerodinamico più consistente tra 2 settimane al Nurburgring.

Leclerc: "Oggi competitivi, sono sorpreso. Dobbiamo capire perché"

Charles Leclerc ha portato al sesto posto la Ferrari nel Gran Premio di Russia. Un risultato deludente per gran parte della storia del Cavallino Rampante, ma oggi, invece, è un'iniezione di fiducia.

Il monegasco è stato autore di una gara solida, costante, fatta di un ritmo gara - paragonandolo a quanto visto nelle ultime gare - molto più competitivo del solito. Charles è stato molto bravo a gestire le gomme e a portare a casa un risultato che mancava da tante gare.

"Sì, rispetto alle ultime gare abbiamo fatto un passo avanti. Certo, dobbiamo rimanere con i piedi ben piantati a terra. E' solo una gara, ma è stata positiva. Sono sicuro che per il team sia stata una sorpresa essere stati così competitivi in gara. Molto bene, ma dobbiamo capire perché, come sempre".

"Però è un risultato che dal punto di vista mentale ci fa bene, fa vedere che siamo più competitivi di altre macchine. Soprattutto dopo il Mugello, dove siamo stati davvero poco competitivi. Sono contento del nostro fine settimana, soprattutto dopo le libere di venerdì, dove avevo guidato male, invece oggi abbiamo fatto un bel passo avanti".

Leclerc avrebbe potuto montare gomme Soft nel secondo e ultimo stint, ma lo stesso monegasco ha spiegato per quale motivo il team abbia preferito rimandarlo in pista con gomme Hard (riga bianca sule spalle delle gomme) rispetto alla mescola più morbida portata a Sochi dalla Pirelli.

"Penso sinceramente che non avremmo potuto montare la gomma Soft per l'ultimo stint di gara. Sarebbe stato un po' al limite. Secondo me abbiamo fatto una strategia giusta. Abbiamo perso un po' di tempo al pit stop che ci ha fatto finire alle spalle di Ricciardo, però saremmo stati più vicini dopo il pit stop. Però con i se e i ma non si fa niente. E' andata bene così".

Secondo Charles i piccoli aggiornamenti portati dalla Ferrari in Russia non hanno fatto la differenza per portare a casa il risultato odierno, ma la direzione intrapresa nelle modifiche sembra essere quella giusta. Inoltre, ha aggiunto Leclerc, al Nurburgring la Ferrari porterà un pacchetto di novità più consistente che potrebbe aiutare i piloti e le SF1000.

"Per adesso sembra che la strada intrapresa sia quella giusta. Abbiamo avuto per ora solo un piccolo aggiornamento, non credo che ci abbia fatto fare un salto in avanti grosso sulle performance in questo fine settimana. Però sicuramente sono andati nella strada giusta. Ora al Nurburgring arriverà un pacchetto di aggiornamenti più grosso, vedremo là come andremo".

condivisioni
commenti
Bottas nel GP di Russia, penalizzazione per Hamilton

Articolo precedente

Bottas nel GP di Russia, penalizzazione per Hamilton

Prossimo Articolo

Vettel: "Non ero a mio agio. Il problema è tutta la macchina"

Vettel: "Non ero a mio agio. Il problema è tutta la macchina"
Carica commenti
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021