F1 | Leclerc: "Non so perché ho faticato con le gomme dure"

Il monegasco non è mai stato in grado di reggere il passo di Pierre Gasly ed ha spiegato di aver sofferto particolarmente con la mescola hard e di non sapere ancora perché.

F1 | Leclerc: "Non so perché ho faticato con le gomme dure"

La trasferta del Messico era attesa con ansia in casa Ferrari. Il circuito intitolato ai fratelli Rodriguez doveva sposarsi bene con le caratteristiche della SF21, ma alla fine della gara Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno chiuso solamente in quinta e sesta posizione.

Certo, nessuno si aspettava che i due piloti del team di Maranello potessero lottare ad armi pari con i colleghi di Red Bull e Mercedes – e lo stesso Sainz nella conferenza del giovedì aveva invitato tutti a restare con i piedi per terra quando gli era stato chiesto se ci fosse la possibilità di essere il terzo incomodo – ma chiudere dietro alla AlphaTauri di Gasly ha il sapore dell’occasione persa.

Ragionando a mente fredda, però, si nota come l’impossibilità di lottare con il francese sia dipesa probabilmente da una scelta strategica errata.

Nelle fasi iniziali di gara Leclerc non è mai stato in grado di reggere il ritmo di Gasly, mentre Sainz, apparso più a proprio agio con la vettura nel corso dell’intero weekend, è rimasto bloccato alle spalle del monegasco vedendosi costretto ad alzare il ritmo per evitare di distruggere prematuramente le coperture.

Quando Charles è entrato ai box al giro 35, Carlos ha avuto strada libera ed è riuscito a girare su tempi fino a prima impossibili per Leclerc. In quel momento si è capito che la scelta della Scuderia di puntare sul monegasco si è rivelata errata.

Nel finale, al giro 55, il team ha chiesto a Charles di cedere la posizione al compagno di squadra per tentare l’assalto alla AlphaTauri numero 10, ma ormai il vantaggio di Gasly era troppo ampio.

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Charles Leclerc, Ferrari SF21

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Leclerc ha così riottenuto la posizione ed è transitato sotto la bandiera a scacchi davanti allo spagnolo, ma la delusione a fine gara è stata enorme. Charles, ai microfoni di Sky Sport F1 HD, ha ammesso di aver sofferto con le Pirelli hard.

“Quando ho montato la gomma dura ho faticato per i primi 20 giri. Si è manifestato un graining nella anteriore sinistra mai visto in precedenza”.

Charles ha poi spiegato la scelta del team di modificare le posizioni in pista. Una scelta forse eccessivamente tardiva che ha impedito alla Ferrari di provare l’assalto alla AlphaTauri.

“Carlos ha avuto meno problemi ed abbiamo fatto il primo cambio di posizione per tentare di raggiungere Pierre. Purtroppo non ci siamo riusciti ed abbiamo deciso di cambiare nuovamente le posizioni. La sorpresa di questo weekend è stata Gasly, è stato molto forte anche in gara”.

Prima di congedarsi, Leclerc ha spiegato di voler approfondire perché oggi abbia sofferto con le mescole più dure a differenza di quanto avvenuto con le Pirelli gialle.

“Con le medie andavamo forte, mentre con le hard abbiamo faticato e dobbiamo capire perché”.

condivisioni
commenti
Podcast F1 | Chinchero: "Bottas ha lavorato bene... per la Red Bull"
Articolo precedente

Podcast F1 | Chinchero: "Bottas ha lavorato bene... per la Red Bull"

Prossimo Articolo

F1 | Sainz: "Stavo rimontando Gasly prima di far passare Leclerc"

F1 | Sainz: "Stavo rimontando Gasly prima di far passare Leclerc"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021