Leclerc: "La power unit va un po' meglio, i dati lo confermano"

Il pilota della Ferrari ha avuto delle sensazioni positive con la nuova power unit che ha portato al debutto a Sochi e il suo feeling sembra essere confermato dai dati. Dovendo però prendere il via dal fondo dello schieramento, si aspetta una gara complicata domenica.

Leclerc: "La power unit va un po' meglio, i dati lo confermano"

Il risultato della prima giornata di prove del Gran Premio di Russia non è stato eclatante per Charles Leclerc, che ha chiuso con il decimo tempo. Ma questo è passato un po' in secondo piano, perché il monegasco ha portato al debutto la power unit evoluta della Ferrari.

Le sensazioni sono state positive, ma trattandosi della quarta unità di questa stagione, il ferrarista dovrà prendere il via dal fondo dello schieramento. Per questo ha passato il venerdì di Sochi a raccogliere dati sulla power unit e facendo un lavoro mirato alla gara.

"E' stata una giornata positiva. Ovviamente quando porti un cambiamento così grande, che lo è sia per il pilota che per i meccanici, è positivo che tutto abbia funzionato come ci aspettavamo", ha detto Leclerc.

"Ora ci stiamo concentrando sulla gara, perché le qualifiche non contano, visto che dovremo partire per ultimi. Abbiamo fatto un buon lavoro quest'oggi, cercando di raccogliere più informazioni possibile e siamo felici di quanto abbiamo fatto", ha aggiunto.

Leggi anche:

Il feeling con il nuovo motore lo ha soddisfatto e i dati sembrano confermare le sue sensazioni: "Sento che è un pochino meglio e questo è molto positivo, anche perché i dati lo confermano. E' bello sentirlo e anche vederlo".

In coda al gruppo con lui ci sarà anche il leader iridato Max Verstappen, che a sua volta ha sostituito la power unit Honda della sua Red Bull. L'olandese potrebbe rappresentare un aiuto se dovesse aprire qualche varco, anche se Sochi è una pista su cui i sorpassi non sono per niente semplici.

"Lo speriamo, ma magari sarà un po' più semplice per lui, che è più veloce di noi. Cercherò di sfruttarlo standogli dietro e superando dopo di lui".

"Questa è una pista su cui fare i sorpassi è molto difficile. Ci ho provato durante la FP2 ed ho fatto fatica, quindi vediamo. Cercherò di fare del mio meglio, ma mi aspetto una gara difficile domenica", ha concluso Charles.

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
1/9

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
2/9

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
3/9

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
4/9

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Lance Stroll, Aston Martin AMR21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
Lance Stroll, Aston Martin AMR21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
5/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari SF21
Charles Leclerc, Ferrari SF21
6/9

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari in conferenza stampa
Charles Leclerc, Ferrari in conferenza stampa
7/9

Foto di: FIA Pool

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
8/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
Carlos Sainz Jr., Ferrari SF21, Charles Leclerc, Ferrari SF21
9/9

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Ferrari nascosta, il potenziale è più alto di quello che si è visto

Articolo precedente

Ferrari nascosta, il potenziale è più alto di quello che si è visto

Prossimo Articolo

Sainz: "La pioggia è l'unica cosa che ci preoccupa"

Sainz: "La pioggia è l'unica cosa che ci preoccupa"
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021