Leclerc: "Gara perfetta. Per ora meno podi ma siamo più forti"

Leclerc ha chiuso quarto al GP di Spagna dopo una partenza perfetta che lo ha anche portato a superare Bottas dopo il via. "Abbiamo meno podi del 2020, ma siamo certamente più forti", ha dichiarato il monegasco.

Leclerc: "Gara perfetta. Per ora meno podi ma siamo più forti"

Ancora una volta Charles Leclerc è riuscito a estrapolare il massimo dalla Ferrari SF21 e a ottenere un risultato che lascia ben sperare, ma anche intravedere miglioramenti considerevoli della Rossa rispetto alla passata stagione.

Il monegasco ha ottenuto il quarto posto al Gran Premio di Spagna, battuto solo da Lewis Hamilton - vincitore della gara - Max Verstappen e Valtteri Bottas. Proprio con il finnico della Mercedes, Leclerc ha ingaggiato e vinto un duello poche curve dopo il via, portando la Ferrari al terzo posto e tenendo alle proprie spalle la W12 numero 77.

L'undercut fatto dalla Mercedes e una diversa strategia della Ferrari hanno riportato Bottas davanti. Ciò non toglie che Leclerc sia stato autore di una gara sopra le righe, come lui stesso ha ammesso al termine della corsa del Montmelo.

"Onestamente oggi abbiamo fatto una gara perfetta. Non ci sono stati errori, la strategia era buona, gestione anche. Al via c'è stato un momento in cui ho pensato: 'Saremo quarti e basta'. Ma poi ho trovato uno spiraglio all'esterno di Bottas e ho provato a superarlo. E' andata bene. Dopo lo stint sulle Soft è stato molto competitivo. Con le Medie anche, e poi avremmo potuto avere un passo migliore. Anche perché ho provato a gestire molto le gomme mentre c'era Perez in recupero su di me. Abbiamo fatto una bella gara. Ho sperato nel podio...".

Leclerc continua a lavorare su se stesso. Uno dei suoi punti deboli, forse il più vistoso, da quando è arrivato alla Ferrari era la gestione gomme. Da qualche anno a questa parte ha compiuto progressi considerevoli e la gara di oggi è lo specchio dei passi avanti fatti sino a oggi.

"Abbiamo fatto davvero una bella gara, soprattutto sulla gestione della gomma. Sto lavorando veramente tanto su quell'aspetto, ma tanto. Nel 2019 era il mio punto debole: ho fatto tante pole e poche vittorie. E quella era colpa mia. Ho lavorato tanto e nel 2020 ho fatto meglio, ma quest'anno ho fatto un altro passo avanti. Io continuo a lavorarci, ma sono migliorato molto".

Il paradosso, rispetto al 2020, è che l'anno scorso la Ferrari, giunta a questo punto della stagione, aveva già colto 2 podi. Quest'anno il team diretto da Marttia Binotto è ancora fermo a zero, ma le prestazioni della monoposto sono completamente differenti.

"Nel terzo settore qui ero sorprendentemente forte. Negli anni passati non eravamo forti nel terzo settore. Sebbene quest'anno non siano ancora arrivati podi, siamo messi molto meglio rispetto al 2020, siamo più competitivi. Il feeling con la macchina è buono, c'è motivazione nel team. Questo quarto posto ce lo siamo meritati, non è stato un colpo di fortuna o altro. L'anno scorso abbiamo fatto podi, ma sono stati più fortuna che altro".

"Per Monte-Carlo vediamo, siamo forti nelle curve lente ma c'è ancora tanto lavoro da fare. Credo che quando Mercedes e Red Bull metteranno l'assetto per Monaco, saranno ancora davanti a tutti, il riferimento".

condivisioni
commenti
F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

Articolo precedente

F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

Prossimo Articolo

Hamilton: "Gara partita male, poi è stata una caccia"

Hamilton: "Gara partita male, poi è stata una caccia"
Carica commenti
Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

Formula 1
15 giu 2021
AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021
Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti" Prime

Simon: "I motori 2025 saranno V6 ibridi con bio carburanti"

Seconda intervista esclusiva in compagnia di Gilles Simon. In questa lunga chiaccerata in compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, l'ingegnere francese ci parla dei suoi trascorsi in Honda accompagnando il costruttore nipponico nei suoi primi anni in Formula 1 nell'era ibrida, per poi andare in FIA in qualità di advisor

Formula 1
14 giu 2021
F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario Prime

F1 Stories: Ferrari e Francia, un fil rouge leggendario

Cos'hanno in comune la corsa più antica della storia automobilistica e la Scuderia più leggendaria di sempre? Un filo conduttore glorioso fatto di 17 vittorie. Andiamo a scoprire insieme alcune delle imprese memorabili compiute dalla Scuderia Ferrari al Gran Premio di Francia.

Formula 1
13 giu 2021
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Formula 1
12 giu 2021