Leclerc è il più giovane poleman Ferrari, ma il freddo monegasco pensa già alla gara

condivisioni
commenti
Leclerc è il più giovane poleman Ferrari, ma il freddo monegasco pensa già alla gara
Di:
30 mar 2019, 19:47

Charles è stato il più veloce nelle qualifiche del Bahrain, al secondo GP in Rosso: il ragazzo ha dato risposte immediate a chi nutriva dei dubbi su di lui, mostrando nei fatti la validità di chi lo ha voluto alla Ferrari. E il monegasco ora si gode una giornata che ricorderà a lungo.

Ci sono dei sabati che di fatto sono solo delle vigilie, che definiscono una griglia di partenza più o meno scontata: non è il caso della giornata vissuta oggi sul circuito di Al Sakhir.

I punti del Gran Premio del Bahrain saranno assegnati domani, ma c’è una storia che può essere raccontata senza aspettare i 57 giri di gara in programma tra 24 ore.

A Maranello si era cementata nell’arco di molti anni la convinzione che i piloti della Rossa dovessero essere a rischio-zero, ovvero gente che ha già vinto mondiali, Gran Premi o comunque frequentato dei podi. Questo, ovviamente, quando il candidato era destinato ad un ruolo di assoluto riferimento nelle gerarchie della squadra.

“Giovani? Non fa per noi”, almeno questo era il messaggio che passava. Quando lo scorso anno sono trapelate le prime voci in merito alla possibilità di vedere Charles Leclerc in Rosso, c’è stata una spaccatura di pensiero, con favorevoli e contrari:
“È un rischio, un giovane a Maranello si brucia”.

 

In Ferrari la paura di prendersi la responsabilità di mettere in macchina un giovane è andata avanti per diversi cicli, e nel frattempo McLaren e Red Bull hanno dato strada ai propri vivai, portando in Formula 1 Lewis Hamilton, Sebastian Vettel, Daniel Ricciardo e Max Verstappen.

Ora, finalmente, anche la Ferrari è della partita, e sembra aver pescato un candidato che promette decisamente bene, un ragazzo che vuole essere un valore aggiunto nell’organigramma della squadra.

Al di là di teorie che lasciano il tempo che trovano, la verità è che la riuscita o meno di una scelta come quella di Leclerc, dipende dal giovane che si mette in macchina, e Charles non è certo uno qualunque.

Si pensava che fossero necessarie tre o quattro gare per permettergli di mettere tutto a fuoco sulla Rossa, che Leclerc sarebbe stato ‘operativo’ al cento per cento nella seconda metà di campionato, ed invece al secondo weekend di gara il ventunenne monegasco si è piazzato in pole position.

La sua è una storia ancora tutta da scrivere, ma quello messo a segno oggi in Bahrain non è un exploit, quanto una prima fotografia di ciò che questo ragazzo è in grado di fare. Impressionante la sua velocità, ma ancora di più la freddezza nei momenti più caldi.
“Sono molto contento del mio giro in Q3 perché è stato in questa fase che avevo sbagliato a Melbourne – ha commentato Leclerc – ero molto deluso dopo le qualifiche australiane, ma oggi ho messo insieme i miei migliori settori nel momento giusto. Si può sempre far meglio, ma oggi sono molto felice”.

Emozione? Un po', il minimo sindacale, perché la testa di Leclerc è già alla partenza di domani.

La statistica dice che Charles è il più giovane poleman su una Ferrari (21 anni, 5 mesi, 15 giorni) e il secondo in assoluto, battuto per tre mesi dal suo attuale compagno di squadra Vettel, che mise a segno la storica pole position a Monza 2008 con la Toro Rosso.

Leggi anche:

Ma l’età ormai è un parametro poco significativo, visto che la forza mentale di alcuni rappresentanti della nuova generazione è superiore a quella di alcuni veterani di qualche decennio fa. Tutto si evolve, in tutte le discipline sportive, e il motorsport ne è parte.

Arriveranno anche errori, giornate e weekend no, che vedranno Leclerc esposto alle critiche, ma non è questo che deve spaventare la Ferrari.

Nella concitazione seguita all’exploit del monegasco (prima della storia a conquistare una pole con questo passaporto) il commento più azzeccato è stato quello di Lewis Hamilton, uno che di pole position ne sa qualcosa:
“Innanzitutto congratulazioni a Charles. Ha fatto un lavoro incredibile e sono davvero, davvero felice per lui. La prima pole è un sogno, un traguardo che immagini da giovanissimo, ed arriva solo una volta. Se l'è meritata, secondo me ha disputato una qualifica davvero ottima”.

Domani è un altro giorno, oggi una giornata che sarà ricordata...

Scorrimento
Lista

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso con Sebastian Vettel, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso con Sebastian Vettel, Ferrari
1/17

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, dopo aver conquistato la pole

Charles Leclerc, Ferrari, dopo aver conquistato la pole
2/17

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 festeggia al Parco Chiuso

Charles Leclerc, Ferrari SF90 festeggia al Parco Chiuso
3/17

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, esce dall'abitacolo dopo aver conquistato la sua prima pole position in Formula 1

Charles Leclerc, Ferrari, esce dall'abitacolo dopo aver conquistato la sua prima pole position in Formula 1
4/17

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari e Mario Isola, Racing Manager, Pirelli Motorsport, nel parco chiuso con il Pirelli Pole Position Award

Charles Leclerc, Ferrari e Mario Isola, Racing Manager, Pirelli Motorsport, nel parco chiuso con il Pirelli Pole Position Award
5/17

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso
6/17

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, festeggiano nel parco chiuso

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, festeggiano nel parco chiuso
7/17

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
8/17

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, durante la Conferenza Stampa dopo le qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, durante la Conferenza Stampa dopo le qualifiche
9/17

Foto di: Simon Galloway / Sutton Images

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, durante la Conferenza Stampa dopo le qualifiche

Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari, e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, durante la Conferenza Stampa dopo le qualifiche
10/17

Foto di: Simon Galloway / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38

Charles Leclerc, Ferrari SF90, precede Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing C38
11/17

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
12/17

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
13/17

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
14/17

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso con Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso con Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
15/17

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
16/17

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso

Charles Leclerc, Ferrari, festeggia la pole position nel parco chiuso
17/17

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Prossimo Articolo
Vettel aveva rallentato per aver spiattellato le gomme: la prima fila è salva

Articolo precedente

Vettel aveva rallentato per aver spiattellato le gomme: la prima fila è salva

Prossimo Articolo

Mercedes con troppo drag in qualifica, ma in gara la musica sarà diversa

Mercedes con troppo drag in qualifica, ma in gara la musica sarà diversa
Carica commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie