Leclerc: “Concentrato su Monza, voglio festeggiare domenica”

condivisioni
commenti
Leclerc: “Concentrato su Monza, voglio festeggiare domenica”
Di:
5 set 2019, 15:25

Il monegasco disputerà a Monza il primo Gran Premio d’Italia da ferrarista e tutti gli occhi sono puntati su di lui nella speranza di una nuova vittoria. Alla vigilia del weekend non fa proclami, ma tiene alta la concentrazione ed andrà a caccia di un grande risultato.

Dopo il grande trionfo di Spa ed il bagno di folla in Piazza Duomo a Milano per l’evento Ferrari, Charles Leclerc arriva a Monza carico per il weekend del Gran Premio d’Italia, il primo come pilota del Cavallino. Il giovane fenomeno monegasco si presenta all’appuntamento di casa del suo team elettrizzato dal primo successo in carriera, che lo ha consacrato definitivamente fra i grandi della Formula 1, ma non si lascia sopraffare dalle emozioni, consapevole del fatto che bisogna restare concentrati in vista di uno dei fine settimana più attesi dell’anno, soprattutto dalla Ferrari.

Alla vigilia del Gran Premio d’Italia, Leclerc racconta le sensazioni provate a Spa domenica scorsa e spende parole d’elogio per il compagno di squadra Sebastian Vettel, cruciale nella conquista del suo primo successo. Vittoria comunque sudata e negli ultimi giri non scontata, giri Lewis Hamilton è riuscito a recuperare terreno, arrivando al traguardo a meno di un secondo. Non è stato semplice per il giovane pilota resistere al campione del mondo in carica in una domenica particolarmente complicata, a seguito della morte di Anthoine Hubert, amico e rivale nelle categorie minori.

Leggi anche:

“È stato un weekend molto difficile per motivi diversi, chiaramente per quanto accaduto sabato – afferma Leclerc – Ma sapevamo anche che con le prestazioni che avevamo in gara sarebbe stato complicato, perché le Mercedes erano molto forti sul passo gara, quindi complicato. Ma siamo riusciti a mettere insieme tutto, c’è stato un grande lavoro di squadra da parte mia e soprattutto da parte di Seb, che ha fatto un lavoro fantastico tenendo dietro Lewis per un paio di giri e questo mi è stato di grande aiuto a fine gara”.

“Guardandomi indietro ovviamente sono molto contento di aver finalmente centrato questa prima vittoria. È sempre difficile fare il primo passo, ma una volta che ci riesci ti togli un bel peso dalle spalle. Di questo sono molto fiero, ma ora non c’è molto tempo per pensarci, sono passati solo quattro giorni ma siamo già in Italia. Dobbiamo concentrarci pienamente sul lavoro che dobbiamo fare qui a Monza”.

Giovane ma già maturo, così appare Leclerc che, forte del successo di Spa, non abbassa la guardia. Lo dimostra anche il comportamento durante la gara, in cui ha mantenuto una concentrazione così alta da non proferire parola con il team via radio: “Non ho idea del motivo per cui non abbia parlato in gara. Gli ingegneri pensavano che ci fosse un guasto alla radio perché non parlavo, a dire il vero. Ma non avevo nulla da dire. Loro mi davano le informazioni di cui avevo bisogno e basta. Mi sono concentrato semplicemente sul lavoro al volante”.

Leggi anche:

Il pilota Ferrari sottolinea anche l’importanza del lavoro di squadra, che a Maranello è reso più semplice grazie alla collaborazione tra i due piloti, che si confrontano e cercano di spingersi l’un l’altro per far sì che il team insieme possa ottenere i risultati che merita. La strategia messa in atto durante la gara di domenica inoltre non ha incrinato i rapporti tra i due compagni di squadra, anzi, li aiuta a voler migliorare ancora: "Il rapporto con Seb è buono, credo che abbiamo trovato il giusto compromesso tra competizione e collaborazione per cercare di migliorare la macchina e lavorare per il team, che è estremamente importante tra compagni di squadra”.

“Ogni volta che saliamo in macchina io voglio battere lui così come lui vuole battere me, ma quando siamo fuori dalla macchina riusciamo a condividere informazioni, a parlare insieme e cerchiamo semplicemente di fare del nostro meglio per aiutare il team a progredire. La macchina non è ancora al livello che vorremmo, non abbiamo avuto la possibilità di vincere tutte le gare fino ad ora e questo è il nostro obiettivo”.

Leggi anche:

Non c’è tempo per festeggiare dunque, ma è ora di rimettersi a lavoro per provare a raggiungere gli obiettivi prefissati, primo fra tutti un grande risultato sulla pista di casa, che proprio ieri ha annunciato il rinnovo fino al 2024: “Non ho fatto molto per celebrare questa vittoria, spero di poterlo fare dopo questa gara. Non c’è stato molto tempo per festeggiare. Chiaramente è una bella sensazione, qualcosa che fino a che non raggiungi senti molto lontana, ma una volta che ce l’hai è una bellissima sensazione e ti dà un’iniezione di fiducia. È grandioso che ce l’abbia fatta, ora pensiamo al futuro sperando che arriveranno tante altre belle vittorie”.

“Per quanto riguarda il rinnovo di Monza, io sono molto contento! Da nessun’altra parte si vede tanta passione come quella che c’è tra la gente di Monza. Guidare qui per la Ferrari è qualcosa di speciale e spero di essere ancora con questo team fra cinque anni”.

Scorrimento
Lista

Charles Leclerc, Ferrari cammina sulla pista in una bici

Charles Leclerc, Ferrari cammina sulla pista in una bici
1/16

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
2/16

Foto di: Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
3/16

Foto di: Paolo Belletti

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
4/16

Foto di: Paolo Belletti

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
5/16

Foto di: Paolo Belletti

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari con i fan

Charles Leclerc, Ferrari, Sebastian Vettel, Ferrari con i fan
6/16

Foto di: Paolo Belletti

Charles Leclerc, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
7/16

Foto di: Paolo Belletti

Charles Leclerc, Ferrari, Marc Gene, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari, Marc Gene, Ferrari
8/16

Foto di: Paolo Belletti

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
9/16

Foto di: Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
10/16

Foto di: Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
11/16

Foto di: Ferrari

Podio: il vincitore della gara Charles Leclerc, Ferrari

Podio: il vincitore della gara Charles Leclerc, Ferrari
12/16

Foto di: Erik Junius

Il vincitore della gara Charles Leclerc, Ferrari

Il vincitore della gara Charles Leclerc, Ferrari
13/16

Foto di: Erik Junius

Charles Leclerc, Ferrari SF90,Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90,Sebastian Vettel, Ferrari SF90
14/16

Foto di: Erik Junius

Race winner Charles Leclerc, Ferrari, festeggia con il suo manager Nicolas Todt in Parc Ferme

Race winner Charles Leclerc, Ferrari, festeggia con il suo manager Nicolas Todt in Parc Ferme
15/16

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Laurent Mekies, Sporting Director, Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, sul podio

Laurent Mekies, Sporting Director, Ferrari, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, secondo classificato, Charles Leclerc, Ferrari, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, terzo classificato, sul podio
16/16

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Prossimo Articolo
Vettel: "Monza ultima spiaggia? Non voglio vederla così"

Articolo precedente

Vettel: "Monza ultima spiaggia? Non voglio vederla così"

Prossimo Articolo

Ferrari: il profilo dell'ala più alto, flap con meno corda

Ferrari: il profilo dell'ala più alto, flap con meno corda
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Italia
Sotto-evento Giovedì
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Lorenza D'Adderio