Leclerc: "Bello andare in pista con poca preparazione"

Il monegasco ha compiuto una piccola magia nell'ultimo tentativo ed è riuscito ad ottenere il quarto tempo con la sua Ferrari, mentre Sainz ha peggiorato il crono ottenuto nel Q2 e non riesce a spiegarsi il perché.

Leclerc: "Bello andare in pista con poca preparazione"

Le aspettative della Ferrari per il weekend di Silverstone non erano affatto rosee. Su una pista per nulla adatta alle caratteristiche della modesta SF21, il team di Maranello era partito pronto a giocare in difesa ed invece, al termine di un insolito venerdì di qualifiche, il risultato ha sorriso al Cavallino.

Charles Leclerc, grazie ad una vera e propria magia, è riuscito ad artigliare il quarto tempo nei secondi conclusivi del turno, mentre Carlos Sainz, dopo aver preceduto il compagno di squadra in Q2 per 71 millesimi, non è riuscito a ritrovare lo stesso feeling con la sua monoposto ed ha chiuso con il nono riferimento alle spalle di un George Russell ormai ospite fisso in Q3.

Sicuramente il risultato odierno è un passo avanti per la Ferrari, soprattutto considerando come erano andate le qualifiche in occasione dell’ultimo appuntamento austriaco, ma il lavoro nel team di Maranello non è ancora concluso.

La griglia di partenza della gara di domenica sarà determinata domani al termine della Sprint Qualifying da 100 Km.

Un format inedito, quello che si sta sperimentando a Silvestone, che ha fatto storcere il naso ai puristi ma non a Leclerc. Il monegasco, rinfrancato anche da un quarto tempo inatteso, ha ammesso di aver apprezzato questa weekend rivisitato.

“Mi è piaciuto questo format. Ho apprezzato il fatto di avere poca preparazione così i piloti hanno meno tempo per studiare i dati e devono essere subito pronti”.

“Adesso dobbiamo concentrarci sulla gara sprint di domani. Speriamo di fare bene”.

Chi ha dovuto masticare amaro ed accettare un risultato al di sotto delle aspettative è stato Carlos Sainz. Lo spagnolo sembrava aver trovato un assetto ideale sulla sua SF21 ed era riuscito a chiudere il Q2 con il crono di 1’26’’848.

Tutto lasciava presupporre che nel decisivo Q3 Sainz si sarebbe ripetuto, ed invece per il figlio d’arte è arrivata la doccia fredda. Carlos ha ottenuto come miglior riferimento il tempo di 1’27’’007 facendo addirittura peggio rispetto al Q2.

Cosa ha determinato questo passo indietro dello spagnolo? A precisa domanda, Sainz non è riuscito a dare una risposta.

“La qualifica sembrava stesse andando bene. In Q2 sono stato molto veloce, ma per qualche motivo che ancora non so sono stato più lento nel Q3”.

L’amarezza per Sainz è amplificata dalla consapevolezza di aver potuto scalare almeno tre posizioni rispetto a quella che domani lo costringerà a prendere il via della prima Sprint Qualifying della storia della F1 dalla quinta fila.

“Non ho trovato il feeling con la monoposto e non siamo riusciti a replicare il tempo del Q2 che mi avrebbe garantito di finire tra i primi sei. Adesso dobbiamo analizzare i dati e spingere al massimo per la Sprint Qualifying”.

condivisioni
commenti
Chinchero: "La Ferrari e Leclerc hanno fatto un'impresa"
Articolo precedente

Chinchero: "La Ferrari e Leclerc hanno fatto un'impresa"

Prossimo Articolo

Mercedes: perché Hamilton festeggia una pole che non... esiste?

Mercedes: perché Hamilton festeggia una pole che non... esiste?
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021