Le Red Bull soffrono e a Ricciardo si rompe il DRS: "In gara vedremo di rifarci"

condivisioni
commenti
Le Red Bull soffrono e a Ricciardo si rompe il DRS:
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
07 lug 2018, 15:38

Le qualifiche di Silverstone sono state da dimenticare per l'australiano e Verstappen, solo in terza fila a causa di una RB14 lenta sui rettilinei. Daniel ha avuto anche un problema, ma domani si punta ad una strategia aggressiva.

Non è stata una gran qualifica in casa Red Bull, dove Max Verstappen e Daniel Ricciardo non sono andati oltre il quinto e sesto crono, ottenendo quindi solamente la partenza dalla terza fila per il Gran Premio di Gran Bretagna.

Una notizia piuttosto negativa se consideriamo che la squadra di Milton Keynes è di scena davanti ai propri tifosi (dopo quelli autriaci accorsi al Red Bull Ring la settimana scorsa), su una pista dove però pare che la RB14 non si trovi a proprio agio.

"Purtroppo perdiamo più di un secondo nei rettilinei e questo è un peccato perché la macchina la sento bene, ma evidentemente la pista non è per noi - ha detto l'olandese, reduce dal successo di Spielberg e ora con un volto piuttosto tirato - In Q3 ho fatto una piccola modifica all'ala anteriore che ci ha reso più forti. Domani sarà molto caldo e forse soffriremo rispetto a tutti gli altri, vedremo se la gestione e la strategia delle gomme ci porterà qualcosa in più. Dobbiamo spingere al massimo per poter recuperare".

Leggi anche:

Ricciardo è invece incappato in un problema al DRS che gli ha ulteriormente fatto perdere tempo. Come se già non bastassero i guai a Silverstone...

"Purtroppo è accaduto fra la curva 4 e la 6 in Q3 durante il mio primo tentativo, che di fatto era il migliore. E' un vero peccato perché abbiamo perso tempo, non così tanto da farci arrivare davanti e non sarebbe cambiato molto, ma chiaramente è una situazione frustrante. Alla fine il giro buono è stato il secondo, ma nel primo potevo fare meglio e questo mi secca un bel po'..."

L'australiano si augura che domani le cose possano girare per il verso giusto, anche perché i "bibitari" altro non possono fare che puntare su una strategia aggressiva.

"Penso che non sarà una gara noiosa con un solo pit-stop, ma a più soste. Molto dipenderà dalla gestione degli pneumatici con questo caldo. Le gomme soft che abbiamo risparmiato in Q2 ci torneranno sicuramente utili. Vedremo di sfruttare questa cosa a nostro vantaggio per rimediare a questa qualifica un po' così. Cercherò di fare il massimo per regalare un bel risultato ai tifosi inglesi che tifano per noi, speriamo vada tutto bene".

Prossimo articolo Formula 1
Lauda preoccupato: "Grande Hamilton, ma le Ferrari fanno paura, altro che il caldo!"

Previous article

Lauda preoccupato: "Grande Hamilton, ma le Ferrari fanno paura, altro che il caldo!"

Next article

Hamilton: "Mi aspetto una gara molto combattuta contro le due Ferrari"

Hamilton: "Mi aspetto una gara molto combattuta contro le due Ferrari"