Le F.1 potrebbero essere più veloci di altri due secondi nel 2018

condivisioni
commenti
Le F.1 potrebbero essere più veloci di altri due secondi nel 2018
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
15 dic 2017, 10:59

Le monoposto di Formula 1 dovrebbero essere più veloci di due secondi al giro nella prossima stagione, secondo gli ultimi dati di simulazione che la Pirelli ha consegnato ai team.

Il rinnovo dei regolamenti tecnici di quest'anno per rendere le monoposto più veloci, più spettacolari e più difficili da guidare ha raggiunto l'obiettivo di ridurre i tempi di circa cinque secondi al giro rispetto al 2015.

Su ogni pista si è registrato un miglioramento in termini di velocità, con il picco del GP della Malesia, dove il tempo della pole position di Lewis Hamilton è stato di nove secondi pù veloce rispetto a quello del 2015, anche se altri fattori come il meteo ed il nuovo asfalto hanno giocato la loro parte.

Sebbene le regole aerodinamiche della F.1 abbiano consentito di fare questo passo avanti, la loro comprensione da parte delle squadre è ancora relativamente immatura. Questo significa che ci sono ancora dei margini di miglioramento.

La Pirelli infatti ha rivelato che le indicazioni portano verso un altro discreto passo in avanti.

Mario Isola, racing director della Pirelli, ha dichiarato: "All'inizio del prossimo anno le vetture dovrebbero essere più veloci di un secondo al giro. Durante l'anno si dovrebbe essere arrivare a 1"5, quindi entro la fine del prossimo anno dovrebbero essere più veloci di due secondi al giro".

"Se le gomme diventeranno più morbide, le vetture potrebbero essere sempre più veloci, ma dobbiamo ricordare che c'è il peso aggiuntivo dell'Halo, che costerà circa tre o quattro decimi, considerando anche le implicazioni aerodinamiche".

La FIA ha innalzato il peso minimo di 6 kg nel 2018 per compensare l'introduzione dell'Halo, dopo averlo già fatto quest'anno prima che fosse ritardato il suo utilizzo.

I team hanno riscontrato, tuttavia, che il lavoro necessario per rinforzare il telaio e superare i test di carico hanno aggiunto ancora più peso, con la Force India che ha stimato la crescita in 14 kg.

In F.1 è ampiamente accettato che un aumento del peso di 10 kg equivale a circa tre decimi al giro, anche se questo varia a seconda del layout della pista.

Informazioni aggiuntive di Roberto Chinchero

Prossimo articolo Formula 1
Massa: "La Williams punta sul lato economico per il secondo pilota"

Previous article

Massa: "La Williams punta sul lato economico per il secondo pilota"

Next article

Ecco come sarà la nuova struttura box della pista di Montreal

Ecco come sarà la nuova struttura box della pista di Montreal

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble
Tipo di articolo Ultime notizie