Lauda nega che Hamilton abbia distrutto una stanza a Baku

La Mercedes ha diffuso un breve comunicato stampa per spiegare che quanto ha detto a Servus TV è stato preso fuori dal suo contesto e per smentire appunto che Hamilton abbia danneggiato la sua saletta in circuito.

Niki Lauda si rimangia tutto. Nella serata di lunedì era andata in onda su Servus TV un'intervista registrata alla vigilia del weekend del Red Bull Ring, nella quale aveva rivelato che Lewis Hamilton aveva distrutto la sua saletta privata alla conclusione delle qualifiche di Baku, che si erano concluse con un suo incidente e la pole position di Nico Rosberg.

"Lo ha fatto perché aveva avuto un incidente. Dovrà pagare per questo, potete contarci. Mi ha detto che non potevo entrare perché stava per distruggere tutto. Questo è com'è andata" aveva detto Lauda, che però oggi ha smentito tutto tramite un comunicato diffuso dalla Mercedes, che spiega che le sue parole sono state prese fuori dal loro contesto.

Ecco la nota diffusa dalla Casa tedesca: "In seguito alla sua apparizione in uno show televisivo su Servus TV registrato prima del weekend del GP d'Austria, Niki Lauda vuole chiarire quanto segue:

Lewis Hamilton non ha danneggiato in alcun modo una stanza di hotel o la sua saletta privata in circuito durante il weekend di Baku. E Lewis Hamilton non ha mentito riguardo alla sua relazione con il compagno di squadra Nico Rosberg. Niki deplora qualsiasi malinteso causato dai commenti che sono stati presi al di fuori del contesto in cui sono stati fatti".

Guarda anche InsideGP di Silverstone

 

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Team Mercedes
Articolo di tipo Ultime notizie