Lauda: "Lewis sotto pressione? Queste possiamo chiamarle stron..te"

condivisioni
commenti
Lauda:
Adam Cooper
Di: Adam Cooper
Tradotto da: Giacomo Rauli
10 ott 2016, 14:10

Niki Lauda parla del momento che sta attraversando Lewis Hamilton e pensa che il suo comportamento sia piuttosto normale. Grandi elogi invece per gli uomini Mercedes che lavorano a Brixworth e Brackley.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid
Podio: terzo Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Podio: terzo, Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Podio: terzo Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 nella conferenza stampa FIA
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 festeggia il suo terzo posto sul podio

Lewis Hamilton vede sfuggirgli di mano sempre più la possibilità di centrare il quarto titolo mondiale piloti, il terzo consecutivo, e negli ultimi giorni ha mostrato un nervosismo inconsueto, soprattutto quando si è trovato a colloquio con la stampa specializzata.

Dopo le critiche piovutegli addosso in seguito al suo comportamento (discutibile) in conferenza stampa lo scorso giovedì, Hamilton aveva etichettato parte della stampa come "irrispettosa". Tuttavia Lauda non sembra preoccupato e non considera grave questa vicenda.

"Lewis non sente la pressione da parte dei media. Non avviene il contrario", ha affermato l'austriaco a Motorsport.com. "A volte vuoi parlare, altre volte no. Questo mi trova d'accordo. A volte non si vuole parlare, altre volte, invece, si vuole parlare più del solito. Anche io non voglio parlare con voi giornalisti tutti i giorni".

"Queste questioni penso si possano risolvere, non sono preoccupato. Abbiamo vinto un campionato che è la cosa più importante. Queste faccende si supereranno, e possiamo chiamarle stron..te senza problemi".

Oltre alle vicende legate a Lewis, Lauda ha voluto parlare del terzo titolo Costruttori centrato a Suzuka dalla Mercedes: "Sono davvero molto felice, soprattutto per le persone che lavorano a Briworth e a Brackley. Sono loro che hanno conquistato i campionati, non io. Abbiamo fatto un lavoro perfetto quest'anno per vincere ancora il campionato, altrimenti non avremmo vinto. Abbiamo fatto tutte le cose opportune, non c'è niente da dire a riguardo".

"Ieri Nico (Rosberg, ndr) è stato perfetto. Lewis ha commesso un errore all'inizio che gli è costato almeno un secondo posto. Queste cose possono accadere. Non era molto rilassato. Red Bull e Ferrari sono state veloci e, grazie a Dio, siamo riusciti a fare tutte le cose giuste e a portare a casa il titolo".

Per quanto riguarda le prospettive future di battaglia tra Rosberg e Lewis, Lauda ha affermato: "Aspettiamo e vediamo. Come Mercedes dobbiamo assicurarci che entrambe le monoposto funzionino perfettamente per quattro gare. Questo è il mio lavoro e io farò ogni sforzo per fare in modo che non succeda nulla".

Prossimo articolo Formula 1
Ferrari: la SF16-H ha un potenziale nascosto. Ma ha ancora senso cercarlo?

Articolo precedente

Ferrari: la SF16-H ha un potenziale nascosto. Ma ha ancora senso cercarlo?

Prossimo Articolo

GP degli USA: per ridurre i consumi bisogna andare più scarichi

GP degli USA: per ridurre i consumi bisogna andare più scarichi
Carica commenti