La Williams in Australia senza muso più corto

Dopo aver fallito un primo tentativo di crash test a Cranfield la scorsa settimana, la Williams ha ritentato la prova ottenendo l'omologazione della FIA, ma non c'è più il tempo per portare il naso in stile Mercedes a Melbourne

La Williams ha studiato un muso senza il naso, ma la squadra di Grove non portrà questa soluzione in Australia dopo aver ottenuto l'omologazione della FIA per cui, almeno al primo Gp della stagione in Australia, verrà montato quello che è stato utilizzato durante i test invernali.

Sulla FW38 i tecnici diretti da Pat Symonds volevano adottare un musetto più estremo di quello che è stato mostrato alla presentazione della macchina e che è molto simile a quello che ha corso per tutta la stagione scorsa: l'intenzione è di andare sulla strada intrapresa dalla Mercedes che è riuscita a non avere la piccola chiglia che riduce la portata di aria fra i due piloni che sostengono l'ala anteriore.

Un primo tentativo di crash test frontale è stato fallito a Cranfield la scorsa settimana, mentre sembra essere andato a buon fine il secondo di questi giorni, troppo tardi per permettere al team di Grove di approvvigionare il materiale in partenza per Melbourne con il muso cortissimo.

Naturalmente l'idea di usare il naso più estremo è stata solo rinviata: la tanto attesa soluzione nuova si vedrà infatti in Bahrain nel secondo appuntamento del mondiale..

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di Marzo
Sub-evento Venerdì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Felipe Massa , Valtteri Bottas
Team Williams
Articolo di tipo Ultime notizie