La Scuderia Toro Rosso dà il bentornato a Daniil Kvyat

La Toro Rosso dà il bentornato a Daniil Kvyat, di fatto retrocesso dalla Red Bull al team faentino per promuovere con effetto immediato Max Verstappen. A Faenza dovranno essere bravi a trarre subito il massimo dal russo.

La notizia dello scambio di piloti tra Red Bull e Toro Rosso che sarà effettivo a partire dal Gran Premio di Spagna del Mondiale F.1 2016 ha letteralmente sconvolto una settimana che, invece, avrebbe dovuto essere tranquilla e silente, data l'assenza di impegni in questo fine settimana del Circus iridato.

Max Verstappen promosso in Red Bull dopo poco più di una stagione in Formula 1 al volante di una monoposto della Scuderia Toro Rosso, Daniil Kvyat retrocesso senza appello proprio dal team di Milton Keynes, che lo ha rispedito proprio a Faenza per il prosieguo della stagione.

Non ci sono storie, parliamo di una bocciatura. Soprattutto dopo il contatto con cui Kvyat ha messo fuori dai giochi Sebastian Vettel nelle prime centinaia di metri del Gran Premio di Russia, a Sochi.

La Toro Rosso si è affrettata a dare il bentornato al giovane russo, che aveva ben figurato nella seconda parte del 2015 proprio con la Red Bull, ma anche nella stagione d'esordio proprio con il team faentino. L'obiettivo di Franz Tost, team principal della squadra italo-austriaca, è chiaro: non perdere psicologicamente Kvyat dopo una retrocessione del genere e averlo subito competitivo sin dal prossimo appuntamento della stagione, al Montmelo di Barcellona.

Nel breve comunicato apparso sul sito ufficiale della Toro Rosso, ecco un eloquente "Welcome back, Daniil". Ossia, bentornato Daniil. La nota ufficiale prosegue così: "Daniil Kvyat farà il suo ritorno alla Toro Rosso dopo aver fatto con il team italiano il suo debutto in F.1, nel 2014, prendendo il posto di Max Verstappen, che invece lo rimpiazzerà alla Red Bull Racing. Carlos Sainz continua a guidare per la nostra squadra".

Oltre alla descrizione del movimento di sedili tra i due team, ecco le parole di Tost, con cui ha voluto dare il bentornato a Kvyat dopo poco più di un anno dalla sua partenza per vestire i colori della Red Bull: "Siamo più che felici di dare il bentornato a Faenza a Daniil. Ora guariamo avanti per avere successo con lui nel corso di questa stagione".

Una frase concisa, quella del team principal. Ora alla Toro Rosso servirà gestire bene il russo. Non tanto dal punto di vista della guida - le sue doti le ha mostrate più di una volta - ma da quello psicologico, perché questa retrocessione potrebbe aver dato un contraccolpo notevole al suo morale.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Spagna
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Piloti Daniil Kvyat
Team Toro Rosso
Articolo di tipo Ultime notizie