La Renault lavora per avere il "bottone magico" nel 2018

condivisioni
commenti
La Renault lavora per avere il "bottone magico" nel 2018
Di:
Co-autore: Oleg Karpov
Tradotto da: Matteo Nugnes
5 ott 2017, 16:24

La Renault ha promesso alle sue squadre di introdurre il "bottone magico" in qualifica nel 2018, nella speranza di aiutarle a lottare ad armi pari con la Mercedes e la Ferrari.

Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team RS17
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team RS17 takes the chequered flag at the end of Qualifying
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS17
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team RS17, Fernando Alonso, McLaren MCL32
Jolyon Palmer, Renault Sport F1 Team RS17
Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team RS17

Anche se la power unit francese si sta dimostrando capace di duellare con i rivali in gara, ma ancora qualcosa per avere una maggiore potenza da sfruttare in Q3.

Il team principal della Red Bull, Christian Horner, pensa che la mancanza del "bottone magico" faccia una bella differenza quando si va a lottare per le prime file dello schieramento di partenza.

Horner ha detto: "Il problema è che in qualifica non abbiamo una modalità ad alta potenza, a differenza dei nostro concorrenti. Sono sicuro che balli quasi mezzo secondo per quello".

"Abbiamo visto che in Malesia non c'era una sola curva in cui la nostra vettura fosse più lenta di quelle degli avversari".

Il responsabile della Renault, Cyril Abiteboul, ha confermato che il tema delle qualifiche è quello affrontato con maggior attenzione nella factory di Viry-Chatillon.

"Non stiamo facendo altro che cercare di avere il motore più competitivo possibile nella prossima stagione. Ma non solo competitivo, perché crediamo che lo sia già" ha spiegato.

"E' certamente molto competitivo per domenica, ma chiaramente ci manca qualcosa in qualifica. Non abbiamo una modalità specifica per la qualifica, ma stiamo lavorando sodo".

"Le prestazioni del motore miglioreranno sensibilmente l'anno prossimo, non solo per la qualifica, ma anche per la gara. Questo mi fa credere che sarà estremamente competitivo".

Anche se le squadre chiedono a gran voce un miglioramento prestazionale per il sabato, Abiteboul vuole sempre tenere un occhio anche all'affidabilità, visto che quest'anno ci sono state diverse rotture a caratterizzare la stagione della Renault.

"L'attenzione deve essere rivolta anche all'affidabilità" ha detto. "Abbiamo perso molti punti in questa stagione per quello, ma è anche correlato al fatto che la squadra sta mutando molto rapidamente".

"Stiamo crescendo, stiamo reclutando tante persone. Quando lo fai, di solito è l'affidabilità a risentirne. Questa è la prima cosa da risolvere nel futuro a breve termine".

Prossimo Articolo
Ferrari: ala posteriore a cucchiaio e termo-camera sulla SF70H di Kimi

Articolo precedente

Ferrari: ala posteriore a cucchiaio e termo-camera sulla SF70H di Kimi

Prossimo Articolo

John Elkann: "Non c'è alcuna intenzione di vendere la nostra quota di Ferrari!"

John Elkann: "Non c'è alcuna intenzione di vendere la nostra quota di Ferrari!"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Renault F1 Team
Autore Jonathan Noble