La Pirelli riduce la pressione delle gomme posteriori a 21 psi

condivisioni
commenti
La Pirelli riduce la pressione delle gomme posteriori a 21 psi
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
18 giu 2016, 08:39

Su richiesta di alcune squadre la Pirelli ha modificato il limite della pressione minima di gonfiaggio delle gomme posteriori abbassando il valore di 1 psi, passando da 22 psi a 21 psi. Il valore della gara verrà confermato dopo le qualifiche.

Pirelli tyres
Paul Hembery, Pirelli Motorsport Director, and Niki Lauda, Mercedes Non-Executive Chairman, on the g
Pneumatici Pirelli, Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Pirelli tyres

La Pirelli ha deciso di abbassare le pressioni minime delle gomme in vista dell'ultimo turno di prove libere e delle qualifiche del Gran Premio d'Europa. I tecnici della Casa milanese hanno accolto le richieste di diversi team che ieri hanno giudicato eccessivo il valore dei 22 psi imposto dalla FIA per il tracciato di Baku, dal momento che dierse vetture hanno faticato a mandare in temperatura gli pneumatici.

Mario Isola e i suoi collaboratori avevano puntato su un valore conservativo considerando le alte velocità previste sul lungo rettilineo a Baku (Valtteri Bottas è arrivato a351 km/h alla speed trap), ma non hanno esitato a rivedere il limite delle gomme posteriori portandolo a 21 psi.

Se le indicazioni che emergeranno oggi saranno positive (in qualifica è attesa una temperatura nettamente superiore a quella di ieri), i 21 psi saranno mantenuti anche per la gara di domani, altrimenti saranno presi i provvedimenti necessari.


Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Europa
Sotto-evento Venerdì, prove libere 2
Location Baku City Circuit
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie