Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
61 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
93 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
100 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
110 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
117 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
131 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
145 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
173 giorni
02 set
Prossimo evento tra
180 giorni
09 set
Prossimo evento tra
187 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
201 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
208 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
229 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
272 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
281 giorni

La penalità a Verstappen rimasta nella mente dei commissari

Martin Connelly, commissario al GP di Austin del 2017, ha ricordato i momenti difficili che hanno portato alla penalità di Max Verstappen per il sorpasso su Kimi Raikkonen nel finale di gara.

La penalità a Verstappen rimasta nella mente dei commissari

Le battute finali del GP degli Stati Uniti del 2017 sono state decisamente intense. Max Verstappen, infatti, è riuscito ad avere la meglio su Kimi Raikkonen per conquistare il terzo gradino del podio, ma il sorpasso dell’olandese non è passato inosservato ai commissari di gara.

Il pilota della Red Bull ha tagliato il traguardo per mettersi davanti alla Ferrari dell’olandese, ma è stato sanzionato con 5 secondi di penalità che l’hanno nuovamente fatto retrocedere in quarta posizione.

La comunicazione è giunta a Max proprio mentre si apprestava a salire sul podio ed il tutto è stato ripreso in diretta dalle telecamere.

In occasione di una conferenza mondiale tenutasi nella giornata odierna, Martin Connelly ha citato proprio quell’episodio per evidenziare quanto possa essere stressante ogni decisione che deve essere presa durante una gara.

“Nel decidere dobbiamo assumerci la responsabilità di considerare non solo il lato del presunto colpevole. È importante pensare anche a coloro che sono stati sanzionati e voglio fare un esempio classico che mi è rimasto impresso nella mente”.

“Era il Gran Premio degli Stati Uniti 2017 ed era l'ultimo giro della gara. Max Verstappen ha eseguito una manovra incredibile su Kimi Raikkonen e lo ha sorpassato alla terzultima curva”

“Mika Salo era il nostro driver steward e cui ha subito comunicato che quella manovra stupenda era stata effettuata oltrepassando i limiti del tracciato. Abbiamo subito riguardato le immagini e subito ci è apparsa chiara l’infrazione”.

“Con i miei colleghi di quel giorno, Radovan Novak, Mika Salo e Dennis Dean, abbiamo dovuto prendere una decisione difficile perché abbiamo dovuto privare Max del terzo posto”.

La decisione ha scatenato un putiferio sui social media e Connelly lo ha ricordato nitidamente.

“Abbiamo ricevuto una montagna di critiche. Eravamo diventati i nemici numeri uno in Olanda e tutti i fan della Red Bull erano in rivolta. Tuttavia  abbiamo valutato la situazione anche da un’altra prospettiva. Max non avrebbe potuto superare Kimi se avesse rispettato le regole”.

“Secondo i regolamenti non si può andare fuori dal tracciato per superare qualcuno ed ottenere così un vantaggio. Lui ha oltrepassato i limiti della pista di un metro per sopravanzare Raikkonen”.

“Quando devi prendere una decisione difficile ovviamente ti dispiace dover penalizzare qualcuno, ma devi anche tutelare l’altro pilota che subisce una situazione del genere da parte del rivale messo sotto investigazione”.

Connelly ha concluso il suo intervento evidenziando di non aver alcun tipo di rimpianto per la decisione.

“Credo che quel ricordo rimarrà per sempre con me. E’ stata una delle decisioni più difficile che abbia mai dovuto prendere, ma sono certo che con tutto il collegio di commissari abbiamo fatto la scelta giusta e sono abbastanza sicuro che se parlate con Max oggi anche lui, a mente fredda, sarà consapevole della correttezza di quella decisione”.

condivisioni
commenti
Domenicali: le sfide che dovrà affrontare per il futuro della F1

Articolo precedente

Domenicali: le sfide che dovrà affrontare per il futuro della F1

Prossimo Articolo

Ghini: "Per la Sprint Race di F1 ci vogliono idee innovative"

Ghini: "Per la Sprint Race di F1 ci vogliono idee innovative"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen , Max Verstappen
Team Red Bull Racing , Scuderia Ferrari
Autore Adam Cooper
Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande? Prime

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande?

L'Aston Martin AMR21 è la monoposto che segna il rientro del costruttore inglese in Formula 1. I punti di contatto con Mercedes W11 e W12 sono evidenti, a prima vista, ma andando nello specifico vediamo come certe soluzioni abbiano preso direzione propria. Sarà la monoposto che permetterà a Sebastian Vettel di potersi rilanciare dopo ultime stagioni opache in Ferrari?

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso? Prime

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso?

L'Alpine A521 succede alla Renault R.S.20, andando a riprenderne molti dei punti di forza senza tuttavia evolverli. Andiamo a conoscere più da vicino il team di Enstone che riporta in F1 Fernando Alonso e che, in questa stagione, sarà diretto da Davide Brivio

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica Prime

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica

Il 3 marzo del 1992 ci lasciava Lella Lombardi, l'unica donna a conquistare punti nella storia della Formula1. Riviviamo la sua storia, la sua impresa, e il suo più grande amore: le corse.

Formula 1
3 mar 2021
Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare Prime

Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare

La Mercedes W12 è una monoposto che va ad estremizzare alcuni concetti visti sulla W11 ma anche sulla concorrenza. Gli attenti uomini guidati da James Allison sono andati alla ricerca del carico perduto - per motivi regolamentari - al retrotreno, massimizzando l'effetto Coanda. Ma non solo...

Formula 1
3 mar 2021
I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1 Prime

I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1

23 gare sono troppe? La Red Bull riuscirà a lottare con la Mercedes? Sainz sarà al livello di Leclerc in Ferrari? Karun Chandhok ha analizzato i 10 punti interrogativi della stagione 2021 di Formula 1.

Formula 1
2 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021
Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1 Prime

Come i nuovi investitori McLaren hanno già avuto un impatto in F1

L’accordo che McLaren ha concluso l'anno scorso con MSP Sports Capital, che aiuterà il team di Formula 1 a corto di liquidità a pagare per i tanto necessari aggiornamenti delle infrastrutture, punta anche al futuro della Formula 1 stessa, come analizza Stuart Codling di GP Racing.

Formula 1
1 mar 2021
F1 Stories: W01, la prima Mercedes di Schumacher Prime

F1 Stories: W01, la prima Mercedes di Schumacher

La W01 è la monoposto che rappresenta il ritorno della firma Mercedes in Formula 1, un'assenza che perdurava dal lontano 1955. Ma è anche la vettura che accompagna il ritorno della leggenda Schumacher in un campionato del mondo, nel 2010.

Formula 1
1 mar 2021