Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
52 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
59 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
73 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
87 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
101 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
108 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
122 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
136 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
143 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
157 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
164 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
178 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
192 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
220 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
241 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
248 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
262 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
276 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
283 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
297 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
311 giorni

L'opinione: perché l'usato sicuro Alonso non è da rottamare in F1

condivisioni
commenti
L'opinione: perché l'usato sicuro Alonso non è da rottamare in F1
12 lug 2019, 15:04

Per Flavio Vanetti la Red Bull sbaglia a farsi mettere dei veti dalla Honda: lo spagnolo, al posto di Gasly, sarebbe l'unico pilota capace di far crescere Verstappen ancora.

Dunque, porta in faccia a Fernando Alonso, alla Red Bull. Giusta o sbagliata la posizione che Helmut Marko, che invoca quale giustificazione il fatto che la Honda non ne vuole più sapere di Nando dopo i burrascosi battibecchi dell’era McLaren? Secondo me è una posizione sbagliata.

Faccio però due premesse: credo che se volesse, Marko (ma prima di lui Dietrich Mateschitz e poi magari pure Chris Horner: sarebbe anche una buona occasione per capire come funzionano le gerarchie nel team…) potrebbe tranquillamente negoziare la questione Alonso con il motorista, per il principio che l’interesse legato a un top driver sarebbe comune.

Seconda riflessione: Alonso rimane comunque un pilota che con le parole, con le uscite brusche, con atteggiamenti a volte molto discutibili, ha compromesso molto del buono che ha combinato in pista.

Ed è stato sovente la persona sbagliata nel posto sbagliato, essendo riuscito a sbagliare il timing di alcune decisioni relative alla carriera.

Detto questo, credo che sia necessario tornare a valutare proprio il Fernando pilota: secondo me ha ancora tanta birra da spendere anche in F1.

Penso che il suo inserimento a fianco di Verstappen rafforzerebbe una coppia oggi “zoppa” a causa delle difficoltà di Pierre Gasly e darebbe ulteriori stimoli a Max nella sua fase di crescita.

Non solo: oggi come oggi la Red Bull, se dovesse “segare” Gasly (cosa della quale ormai già si parla nonostante la buona prestazione di oggi, sempre davanti a Verstappen), chi potrebbe pescare dal suo universo?

Al momento dei “signor nessuno”; e forse nemmeno con un talento da sviluppare, perché di Verstappen non ne spunta uno a stagione. Quindi, l’usato di Alonso, secondo me sicuro in termini di prestazione, potrebbe essere una carta importante da giocare.

Flavio Vanetti

Prossimo Articolo
F1 Silverstone, FP2: Mercedes davanti, Ferrari vicina

Articolo precedente

F1 Silverstone, FP2: Mercedes davanti, Ferrari vicina

Prossimo Articolo

Verstappen: "Non abbiamo trovato un buon bilanciamento"

Verstappen: "Non abbiamo trovato un buon bilanciamento"
Carica commenti