Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
51 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
58 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
72 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
86 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
100 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
107 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
121 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
135 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
142 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
156 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
163 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
177 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
191 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
219 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
226 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
240 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
261 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
282 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
296 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
310 giorni

La Mercedes non utilizzerà i cerchi forati neanche nel GP del Brasile

condivisioni
commenti
La Mercedes non utilizzerà i cerchi forati neanche nel GP del Brasile
Di:
8 nov 2018, 09:33

In attesa del chiarimento da parte della FIA che tarda ad arrivare, ci penserà la squadra di Brackley a togliere le castagne dal fuoco, rinunciando anche ad Interlagos alla soluzione che ha fatto discutere nelle ultime settimane.

La FIA per ora resta in fase di stallo e ci pensa la Mercedes a darle una mano: la squadra di Brackley avrebbe infatti deciso di non utilizzare i tanto discussi cerchi con i fori nel GP del Brasile, penultimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 che andrà in scena questo fine settimana ad Interlagos.

Dopo il GP del Messico, la Federazione Internazionale aveva promesso un chiarimento che facesse chiarezza su questo aspetto, senza andare nello specifico della vicenda Mercedes, ma questo non è ancora arrivato e quindi ci penserà la squadra di Brackley a togliere le castagne dal fuoco.

Del resto, con la corona di campione del mondo già sulla testa di Lewis Hamilton da due settimane e il titolo Costruttori ad un passo, non avrebbe neanche senso rischiare di andare incontro ad un possibile reclamo fino a quando l'argomento resterà una zona grigia regolamentare.

Il rovescio della medaglia è che, se le W09 dovessero continuare a faticare nella gestione degli pneumatici come hanno fatto in Texas ed in Messico, a questo punto sarebbe evidente l'impatto che ha avuto questa soluzione nel filotto di vittorie precedenti.

In un certo senso, dunque, la Mercedes rischia di esporsi in prima persona volontariamente. Un bel favore alla FIA, che ancora una volta non si è fatta trovare pronta a reagire in maniera decisa (In Messico, per esempio, c'è stato un rimpallo di responsabilità con i commissari sportivi), sfoderando per la prima volta nella storia l'assurdo concetto di "irregolarità limitata".

C'è da scommettere che la Toto Wolff, essendo il manager più scaltro del paddock, non si farà sfuggire l'occasione di far valere questo "credito" nel confronti della FIA. Come è difficile ipotizzarlo, anche se i regolamenti 2021 potrebbero essere un terreno fertile...

Prossimo Articolo
Bratches suggerisce che il GP di Gran Bretagna potrebbe allontanarsi da Silverstone

Articolo precedente

Bratches suggerisce che il GP di Gran Bretagna potrebbe allontanarsi da Silverstone

Prossimo Articolo

La Regione Lombardia stanzia 25 milioni di euro dal 2020 al 2024 per mantenere il GP d'Italia a Monza

La Regione Lombardia stanzia 25 milioni di euro dal 2020 al 2024 per mantenere il GP d'Italia a Monza
Carica commenti