La McLaren si aspetta di avere una buona vettura per la F1 2019

condivisioni
commenti
La McLaren si aspetta di avere una buona vettura per la F1 2019
Scott Mitchell
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Matteo Nugnes
14 gen 2019, 11:58

La McLaren ha anticipato di pensare di avere una buona macchina per la stagione 2019 di Formula 1, con la convinzione di poter fare rapidamente dei passi avanti grazie alla sua nuova struttura di gestione.

Il team britannico è secondo solo alla Ferrari in materia di successi nella storia della Formula 1, ma non vince una gara dall'ultima gara del 2012 e manca anche l'appuntamento con il podio dal GP d'apertura della stagione 2014.

La speranza era di tornare a lottare almeno per il podio con il passaggio alle power unit Renault nel 2018, dopo tre anni deludenti con quella Honda, ma le prestazioni della MCL33 si sono rivelate ancora una volta deludenti.

Dopo l'uscita dell'ex racing director Eric Boullier la scorsa estate, la McLaren ha apportato una lunga serie di cambiamenti alla sua struttura e la più importante è stata quella dell'ingaggio di Andreas Seidl, ex responsabile del programma Porsche LMP1, con il ruolo di managing director, che è stata annunciata la scorsa settimana.

Parlando in occasione dell'Autosport International Show, il CEO Zak Brown si è detto convinto che sarà un anno importante per la squadra.

"Ci aspettiamo di avere una buona macchina" ha detto Brown. "Lo sviluppo durante l'inverno è andato secondo i piani, ma alla fine non sappiamo come ha lavorato la concorrenza, quindi sappiamo anche che sarà dura".

"Abbiamo bisogno di un buon riscontro anche da parte dei piloti, ma sarà una vettura molto diversa da quella del 2018".

"Vogliamo che i nostri piloti lottino con la concorrenza. Naturalmente, il compagno è sempre il primo avversario, ma i nostri vanno d'accordo e sono dei bravi ragazzi. Per migliorare come squadra abbiamo bisogno che loro portino entrambe le vetture nei punti. Loro sanno che questo è l'obiettivo della squadra".

La McLaren ha compreso gli errori che hanno portato la MCL33 ad avere delle difficoltà a livello di aerodinamica, che hanno impedito a Fernando Alonso di fare meglio di due soli piazzamenti a punti nelle gare che hanno seguito la pausa estiva.

Brown ha aggiunto: "Tutti gli uomini e le donne della McLaren hanno lavorato duramente per assicurarsi di costruire una vettura migliore di quella del 2018, perché so che questi ragazzi non vogliono ritrovarsi a guidare la stessa!".

Per legarsi alla McLaren, Carlos Sainz ha sciolto il suo lungo legame con la Red Bull, quindi ha detto che spera che la squadra di Woking si ricordi come si fa a vincere.

Parlando all'Autosport International Show, ha ribadito che però sarà necessaria un po' di pazienza, guardando da dove deve ripartire la McLaren.

"La McLaren ha un piano molto chiaro, che si spera la possa far tornare quello che è sempre stata: una squadra vincente".

"Ma è un piano a lungo termine, non possiamo esagerare, dobbiamo lavorare duro, l'anno scorso il team era molto lontano da questo obiettivo. Ma sappiamo quello di cui abbiamo bisogno per diventare più forti".

Zak Brown on the Autosport Stage

Zak Brown on the Autosport Stage

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

Prossimo Articolo
La F1 ha creato un sistema di simulazioni per provare nuovi tipi di griglia di partenza

Articolo precedente

La F1 ha creato un sistema di simulazioni per provare nuovi tipi di griglia di partenza

Prossimo Articolo

Ferrari: Domenicali resta in Lamborghini, a Maranello si pensa alla Rossa 2019

Ferrari: Domenicali resta in Lamborghini, a Maranello si pensa alla Rossa 2019
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team McLaren Acquista adesso
Autore Scott Mitchell