La McLaren potrebbe schierare due vetture nei test di Abu Dhabi

condivisioni
commenti
La McLaren potrebbe schierare due vetture nei test di Abu Dhabi
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
23 nov 2017, 15:23

La McLaren dovrebbe avere l'opportunità di schierare due vetture nei test di Formula 1 che si disputeranno la settimana prossima ad Abu Dhabi, dopo che è stata costretta a saltare quelli in Brasile.

Tutti i team hanno condiviso lo sviluppo delle gomme Pirelli in vista della stagione 2018 quest'anno, ma la McLaren è stata costretta a saltare la sessione pianificata ad Interlagos per i problemi di sicurezza riscontrati fuori dal circuito, dopo che diversi membri del paddock sono stati vittime di rapine.

La cancellazione di questo test è costata a Lando Norris la possibilità di tornare al volante della McLaren, anche se a quanto pare avrà la sua occasione la settimana prossima, quando dovrebbe affiancare i due titolari, Fernando Alonso e Lando Norris.

La Pirelli ha chiesto a Charlie Whiting, direttore di gara della Formula 1, di approvare formalmente il piano. Se l'approvazione sarà concesse, allora la McLaren avrà una monoposto che potrà collaudare liberamente le gomme 2018 insieme alle altre nove squadra, ed una seconda che invece svolgerà un lavoro "cieco" per conto dell'azienda italiana.

Sebbene le gomme 2018 siano già state definite, quella di Interlagos doveva essere l'ultima occasione per testare le gomme più dure della gamma, quindi la Pirelli ritiene che ci sia ancora del lavoro da affidare alla McLaren.

La McLaren, nel frattempo, ha già fatto sapere di avere disponibilità sia per quanto riguarda una monoposto in più che per quanto riguarda il personale tecnico che deve rimanere ad Abu Dhabi.

"Vogliamo provare a recuperare il test che abbiamo perso in Brasile" ha detto Mario Isola della Pirelli a Motorsport.com.

"Ovviamente dobbiamo rivedere le tabelle di lavoro, perché non possiamo usare le gomme più dure qui, quindi testeremo delle cose diverse. Comunque stiamo aspettando la conferma definitiva dalla FIA".

Esiste un precedente in cui una squadra ha fatto contemporaneamente dei test normali affiancati a quelli ciechi. Quest'anno in Ungheria, la Mercedes ha diversificato il lavoro con Valtteri Bottas e George Russell.

Prossimo Articolo
Raikkonen: "La Ferrari era buona, ma forse non è stata la migliore"

Articolo precedente

Raikkonen: "La Ferrari era buona, ma forse non è stata la migliore"

Prossimo Articolo

Ericsson: "Il legame tra Sauber e Ferrari è la mia prima preoccupazione"

Ericsson: "Il legame tra Sauber e Ferrari è la mia prima preoccupazione"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team McLaren Acquista adesso
Autore Adam Cooper