La McLaren affida ad Andreas Seidl la guida del team di F1

La McLaren ha nominato Andreas Seidl, ex boss della Porsche nel FIA WEC, managing director del team di Formula 1, confermando quanto era stato anticipato da Motorsport.com.

La McLaren affida ad Andreas Seidl la guida del team di F1

L'avvio deludente della scorsa stagione ha prodotto un grande scossone all'interno della squadra di Woking ed il CEO Zak Brown è stato bravo a convincere Seidl a lasciare la Porsche per lanciarsi in questa nuova avventura.

Seidl arriva alla McLaren dopo aver raggiunto dei grandi successi nel WEC con la Porsche, con tanto di tre vittorie alla 24 Ore di Le Mans tra il 2015 ed il 2017, prima del ritiro del costruttore tedesco.

Parlando del suo passaggio alla McLaren, Seidl ha dichiarato: "Questo è un enorme privilegio ed una grande sfida, per la quale mi sento pronto e molto impegnato".

"Avere l'opportunità di contribuire alla storia della McLaren è estremamente speciale e stimolante".

"La McLaren ha la visione, la leadership e l'esperienza ma, soprattutto, le persone per tornare al vertice. Questa sarà la mia missione assoluta".

Seidl sarà incaricato delle operazioni legate alla F1 della McLaren, con il CEO Brown che ritiene di non poter gestire insieme la squadra e tutti gli altri ambiti in cui è impegnata la McLaren.

Riferendo direttamente a Brown, Seidl gestirà i tre capi dei dipartimenti che avranno il compito di provare a rilanciare la McLaren in Formula 1.

Il direttore tecnico James Key, che si unirà alla McLaren entro la fine dell'anno, sarà il responsabile del design della vettura. Simon Roberts avrà la responsabilità della produzione delle vetture e il capo meccanico Paul James guiderà le operazioni in pista.

L'arrivo di Seidl consentirà inoltre al direttore sportivo Gil de Ferran di avere una maggior libertà di movimento nelle ampie attività agonistiche della McLaren, compreso l'impegno alla 500 Miglia di Indianapolis.

Seidl non è completamente estraneo alla Formula 1, avendo precedentemente lavorato alla BMW Sauber fino al 2009, prima di guidare il ritorno della Casa bavarese nel DTM.

Dal canto suo, Zak Brown si è detto convinto che l'ingaggio di Seidl sia una mossa fondamentale nell'ottica di far progredire la squadra nel 2019.

"Siamo lieti che Andreas si unisca alla McLaren per guidare il nostro programma tecnico ed operativo di F1" ha affermato. "Questo è un ingaggio significativo per noi su due fronti".

"Inanzitutto, è un altro passo importante per il nostro piano di recupero ed il nostro impegno a lungo termine in F1. In secondo luogo, avere una leadership più concentrata sul programma di F1 è parte integrante della strategia a lungo termine di McLaren Racing, che vuole espandersi anche in altri campi del motorsport".

"Andreas è un leader molto capace, che ha ottenuto successi in tutto ciò in cui è stato coinvolto, quindi non vedo l'ora di lavorare con lui".

condivisioni
commenti
Red Bull: la RB15 sta nascendo con i cerchi forati, la Ferrari invece no
Articolo precedente

Red Bull: la RB15 sta nascendo con i cerchi forati, la Ferrari invece no

Prossimo Articolo

Piero Ferrari spiega la rivoluzione: "Abbiamo dato continuità tecnica alla Scuderia"

Piero Ferrari spiega la rivoluzione: "Abbiamo dato continuità tecnica alla Scuderia"
Carica commenti
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021