F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

La Manor con una nuova ala anteriore più carica

La MRT05 ha fatto il suo debutto a Melbourne nelle prove libere con una nuova ala anteriore che dovrebbe garantire un aumento del carico aerodinamico. Scopriamo le novità introdotte dal chief designer Luca Furbatto.

La Manor al debutto della stagione 2016 in Australia ha introdotto una nuova ala anteriore che è stata introdotta dal chief designer, l’italiano Luca Furbatto. La filosofia della squadra di Banbury che ha risorse economiche piuttosto limitate è di introdurre delle soluzioni nuove solo quando sono un effettivo passo in avanti rispetto a quella precedente.

 

Manor Racing MRT05 vecchia e nuova ala anteriore
Manor Racing MRT05: nuova e vecchia ala anteriore a confronto

Photo by: Giorgio Piola

L’alettone anteriore nuovo è riconoscibile a sinistra nella foto ed è diverso dal precedente in quattro punti.

1. Il profilo principale ora è diviso in due sezioni che cambieranno il modo in cui si originerà il vortice Y250, perché è stata modificata l’attaccatura dei flap alla sezione centrale dell’ala che deve essere neutra. Inoltre, nei flap aggiuntivi c’è un soffiaggio profondo in più.

2. Gli upper flap sono stati rivisti: al supporto che regge due mini-flap soffiati si sono aggiunti tre elementi più grandi, mentre in precedenza ce n’era soltanto due. I profili sono stati orientati in modo tale da indirizzare il flusso d'aria lontano dal pneumatico anteriore. Le modifiche in quest'area dovrebbero avere un effetto positivo per ridurre le turbolenze generate dalla gomma anteriore e migliorare la scia che si vuole far riattaccare al fondo nel retrotreno.

3. L’immagine non lo dimostra chiaramente, ma la Manor ha rivisto anche la forma della paratia laterale nella parte più prossima ai flap supplettivi ora orientati in modo diverso per garantire un aumento del carico aerodinamico evitando che l’andamento dei filetti vada a infrangersi contro la gomma anteriore.

4. Furbatto, coadiuvato dal nuovo responsabile aerodinamico Nikolas Tombazis, ex Ferrari, ha modificato l’arricciatura nell’attaccatura del profilo principale, che in precedenza era appena incurvato Questa soluzione permette di aumentare il carico, orientando i flussi verso la parte esterna della ruota.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP d'Australia
Sub-evento Giorgio Piola, analisi tecnica
Circuito Albert Park Circuit
Piloti Rio Haryanto , Pascal Wehrlein
Team Manor Racing
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola