La Formula 1 ha rischiato un attentato ad Abu Dhabi?

condivisioni
commenti
La Formula 1 ha rischiato un attentato ad Abu Dhabi?
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
30 dic 2015, 15:34

Un uomo è finito in tribunale negli Emirati Arabi con l'accusa di aver pianificato un attacco al GP

Roberto Merhi, Manor F1 Team
Nico Hulkenberg, Sahara Force India
Felipe Massa, Williams F1 Team
Derek Warwick, FIA Steward, sulla griglia

L'ombra del terrorismo è stata molto vicina alla Formula 1 il mese scorso. Questa settimana, infatti, un uomo è apparso in tribunale negli Emirati Arabi Uniti con l'accusa di aver tentanto di pianificare un attacco in occasione del GP di Abu Dhabi di quest'anno.

Stando a quanto riferiscono il The National e Gulf News, l'imputato è accusato di aver un stretto legame con Al-Qaeda e l'ISIS per la pianificazione di attentati sul territorio degli Emirati Arabi.

Anche se non viene riferito il nome della persona in questione, è stato fatto sapare che si tratta del marito di Alaa Bader al-Hashemi, donna che aveva assassinato una maestra d'asilo statunitense in un centro commerciale proprio ad Abu Dhabi.

L'imputato comunque si è dichiarato innocente, negando di avere a che fare con ognuno dei capi d'accusa.

Prossimo articolo Formula 1
Schumacher, la manager denuncia: "Da irresponsabili dire che cammina"

Articolo precedente

Schumacher, la manager denuncia: "Da irresponsabili dire che cammina"

Prossimo Articolo

Hamilton con la Vonn sulle nevi del Colorado

Hamilton con la Vonn sulle nevi del Colorado
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento Gran Premio di Abu Dhabi
Location Yas Marina Circuit
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Rumor