La FIA si aspetta di vedere un Verstappen più prudente in futuro

condivisioni
commenti
La FIA si aspetta di vedere un Verstappen più prudente in futuro
Di: Scott Mitchell
Tradotto da: Matteo Nugnes
16 apr 2018, 10:47

Il direttore di gara Charlie Whiting si aspetta che Max Verstappen avrà un approccio più prudente nelle prossime gare, dopo la penalità ricevuta nel GP della Cina per il contatto con Sebastian Vettel.

Fumo dopo il contatto tra Sebastian Vettel, Ferrari SF71H e Max Verstappen, Red Bull Racing RB14
Il contatto tra Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 e Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Il contatto tra Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 e Sebastian Vettel, Ferrari SF71H
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 lotta con Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 lotta con Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14 lotta con Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Max Verstappen, Red Bull Racing RB14

Il direttore di gara Charlie Whiting si aspetta che Max Verstappen avrà un approccio più prudente nelle prossime gare, dopo la penalità ricevuta nel GP della Cina per il contatto con Sebastian Vettel.

Verstappen ha mandato in testacoda il pilota della Ferrari alla curva 14. Un contatto che è costato al portacolori della Red Bull una penalità di 10 secondi e due punti sulla Superlicenza.

Questo vuol dire che l'olandese ne ha accumulati 5 sui 12 che nell'arco di 12 mesi farebbero scattare la squalifica per un GP.

Whiting ha detto: "Probabilmente ci sono un po' di critiche, ma questo è quello a cui servono i punti di penalità".

"Sono lì per fare in modo che un trasgressore abituale prenda nota: ora ho cinque punti, quindi devo stare più attento".

Il conteggio dei punti di Verstappen non diminuirà fino a dopo il GP d'Ungheria, quando ne prese due per aver colpito il compagno di squadra Daniel Ricciardo nel primo giro della gara dello scorso anno.

Questo significa che questi due punti verranno cancellati subito dopo la gara del 29 luglio di quest'anno.

L'altro punto di penalità invece era stato la sanzione per il sorpasso ai danni di Kimi Raikkonen nell'ultimo giro del GP degli Stati Uniti, tagliando fuori dalla pista.

Verstappen era già stato preso di mira anche nella gara in Bahrain per il contatto con Lewis Hamilton, per il quale era finito sotto investigazione, ma senza incappare in ulteriori sanzioni.

La rapidità con cui si è assunto la responsabilità dell'incidente in Cina e le successive scuse a Vettel, Whiting ha spiegato che non c'era alcun motivo per avere una conversazione privata con Verstappen.

"I commissari hanno fatto la loro parte, non penso che ci fosse la necessità di un colloquio" ha detto. "Ha commesso un errore, per il quale è stato penalizzato".

Anche se Verstappen ha detto che non ha bisogno di cambiare il suo stile di guida aggressivo, il team principal Christian Horner è convinto che Max imparerà dal suo errore.

"E' un talento fenomenale ed è abbastanza intelligente per riconoscere le cose su cui ha bisogno di lavorare" ha detto. "Non ho dubbi che lo farà".

Informazioni aggiuntive di Edd Straw

 

Prossimo articolo Formula 1