La FIA rivede le regole sui messaggi radio nel giro di formazione

La FIA rivedrà le limitazioni sulle comunicazioni radio tra team e piloti durante il giro di formazione dei GP di Formula 1.

La FIA rivede le regole sui messaggi radio nel giro di formazione

In Ungheria la Haas era stata punita per aver violato la regola che vige dal 2017, ossia il lasciare liberi i concorrenti di guidare l'auto senza aiuti, specialmente nei momenti di partenza e nella gestione del rilascio frizione.

Solo i messaggi riguardanti la sicurezza sono ammessi e a Budapest il team americano aveva richiamato Kevin Magnussen e Romain Grosjean per cambiare le gomme da bagnato a slick, partendo quindi dalla pit-lane.

Entrambi nel post-gara avevano ricevuto 10" di penalità, lasciando parecchio scocciato Gunther Steiner, che oltretutto si era arrabbiato non poco per i soli 5" dati ad Alex Albon dopo aver buttato fuori Magnussen dal GP di Gran Bretagna.

"Non credo che 10" sia appropriato per quanto accaduto - aveva detto il team principal a Silverstone - Già il fatto di essere rientrati e partire dalla pit-lane era una penalità per noi, quindi aggiungere anche 10" non ci sta. Poi c'è chi butta fuori altri piloti e prende solo 5", avendo comunque la possibilità di finire a punti, ritengo ci sia una discrepanza fra le penalità".

"Abbiamo parlato con la FIA dell'Ungheria, non dell'incidente con Albon, che per me non ne vale la pena. Lo accetto se tutti prenderanno 5" per la stessa cosa, mi va bene se siamo coerenti, ma è una decisione che rischia di consentire a tutti di agire in quel modo perché non è così punitiva. Non sono io a dover decidere e non voglio altre penalità, è solo per capire ed è per questo che ne abbiamo parlato".

Il direttore di gara Michael Masi ha svelato che la direttiva tecnica riguardante l'episodio ungherese verrà rivisto.

"Come con tutte le parti del regolamento, ne parleremo e discuteremo una eventuale revisione e aggiornamento della cosa di volta in volta. Questa direttiva tecnica non è differente da qualsiasi altra normativa che potrebbe o dovrebbe essere rivista o rivisitata. E' già in corso questo processo e stiamo lavorando con tutti i team, non con singoli".

Masi ha anche aggiunto che la revisione è stata sollecitata internamente.

"La richiesta è arrivata dalla FIA, non dai team. Si tratta di qualcosa che analizziamo collettivamente in base a quanto si è verificato. Vedremo che livelli di decisione prendere e che modifiche fare se necessario".

condivisioni
commenti
Hulkenberg parla del 2021 con Alfa Romeo e Haas
Articolo precedente

Hulkenberg parla del 2021 con Alfa Romeo e Haas

Prossimo Articolo

Pirelli Stella Bianca: 70 anni e non dimostrarli

Pirelli Stella Bianca: 70 anni e non dimostrarli
Carica commenti
Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021