La FIA riporta Whitmarsh in F.1: dovrà lavorare sul controllo dei costi

L'ex team principal della McLaren avrà il compito di aiutare la Federazione a mettere in atto regole efficaci per il controllo dei costi in F.1. Potrebbe essere creato un limite di budget a cui i team dovranno attenersi.

Motorsport.com è in grado di svelarvi che, a distanza di 5 stagioni dall'ultima disputata in Formula 1 dal team principal della McLaren, Martin Whitmarsh rientrerà in Formula 1 dopo aver accettato un ruolo offertogli dalla Federazione Internazionale dell'Automobile.

Il manager britannico aveva perso il suo posto in McLaren al termine del 2013, quando Ron Dennis era tornato a capo del team di Woking. Da quel momento in poi ha abbandonato il Circus iridato per dedicarsi a gare di vela. Infatti è stato a capo del team Land Rover BAR che ha partecipato all'America's Cup.

Al termine dell'anno scorso, però, Whitmarsh ha deciso di fare un passo indietro rispetto alla sua posizione, tornando ad occuparsi di corse su pista dedicate alle 4 ruote. In novembre è stato confermato come rappresentante del Global Advisory Board della Formula E, presieduto dal 4 volte campione del mondo di F.1 Alain Prost.

Ora Whitmarsh lavorerà con la FIA per aiutarla a mettere in atto regole efficaci per il controllo dei costi nel Circus iridato. Queste potrebbero anche includere un limite ai budget che i team potranno utilizzare.

I ruoli coperti da Whitmarsh nel corso dei primi anni di questa decade hanno convinto la Federazione ad affidarsi a lui, perché considerato una persona capace e competente, che potrà capire come potranno essere implementati nuovi sistemi di controlli dei costi e come renderli maggiormente efficaci.

Matteo Bonciani, responsabile della comunicazione F.1 della FIA, ha confermato: "Whitmarsh ha accettato di lavorare per la FIA su base temporanea per sostenerla nella definizione dei regolamenti finanziari per una competizione leale e sostenibile nel campionato del mondo FIA di F.1".

I nuovi proprietari della F.1, Liberty Media, ha detto in maniera chiara di voler introdurre in associazione con la FIA una forma di nuovo controllo dei costi per i prossimi anni. Il concetto è stato spiegato ai team nel corso della passata stagione, con ulteriori incontri individuali che si sono svolti nelle ultime settimane per cercare di consolidare i piani.

I rappresentanti del team e Liberty Media si incontreranno di nuovo giovedì prossimo nello Strategy Group di F.1, dove discuteranno delle regole future, incluse quelle legate ai motori per il 2021.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie