La FIA modifica l'ingresso in pit lane di Baku per le lamentele dei piloti

condivisioni
commenti
La FIA modifica l'ingresso in pit lane di Baku per le lamentele dei piloti
Scott Mitchell
Di: Scott Mitchell
28 apr 2018, 11:23

Sino alla seconda sessione di Libere ai piloti era stato consentito di tagliare la linea di delimitazione dell'ingresso in pit lane e restare in pista. Dopo le critiche sollevate ieri notte la Federazione è tornata sui propri passi.

Una nuova serie di linee tratteggiate è stata aggiunta accanto alla linea continua che delimita la corsia di ingresso in pit lane sul tracciato di Baku.

Al termine della seconda sessione di libere, la FIA ha scelto di intervenire modificando la regola secondo la quale i piloti sono obbligati ad entrare in pit lane se hanno tutte e quattro le ruote alla sinistra della linea bianca continua.

L'idea è nata considerando il fatto che in uscita dalla Curva 16 si percorre il lunghissimo rettilineo a tutto gas e si potrebbe in questo caso sfruttare la scia di un'altra vettura che sta per entrare in pit lane.

In questo modo i piloti avrebbero avuto la possibilità di tagliare la linea tratteggiata e restare in pista sfruttando la scia di un'altra vettura.

Tuttavia, nel corso del briefing notturno sono state sollevate numerose obiezioni a questa modifica e la FIA ha risposto ripristinando la regola secondo la quale una vettura con tutte e quattro le ruote alla sinistra della linea bianca deve obbligatoriamente entrare in pit lane.

La regola normale viene integrata da una linea tratteggiata di 70 metri che indica ai piloti in anticipo l'ingresso in pit lane.

Pierre Gasly ha dichiarato: "Negli ultimi anni il limite della pista era contrassegnato dalla linea di ingresso in pit lane. Adesso ci hanno detto che possiamo anche oltrepassarlo e restare in pista. Questa scelta era pericolosa e ci siamo lamentati e siamo tornati alla soluzione adottata negli anni passati".

 

Prossimo Articolo
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP dell'Azerbaijan
Location Baku City Circuit
Autore Scott Mitchell