La FIA ha definito le prove di carico sui telai per l'adozione dell'Halo

condivisioni
commenti
La FIA ha definito le prove di carico sui telai per l'adozione dell'Halo
Di: Lawrence Barretto
Tradotto da: Franco Nugnes
22 set 2017, 14:15

Le squadre di Formula 1 possono completare lo studio e la definizione delle scocche 2018 ora che la Federazione Internazionale ha approvato le più severe prove di carico che l'adozione dell'Halo ha richiesto sui telai.

I dettagli su come l'Halo, il nuovo sistema di protezione della testa che sarà obbligatorio dal prossimo anno, era noti alle squadre, ma i team non sapevano a quali prove l sistema integrato al telaio dovrà sopportare per essere omologato.

L’Halo, come già abbiamo avuto modo di anticipare su Motorsport.com, avrà un forte influsso sullo scarico delle forze che il sistema distribuirà sulla monoscocca per cui non potrà essere fatto alcun test con l’Halo montato perché si avrebbe l’immediato cedimento delle centine della scocca.

Il ritardo nella definizione del test ha causato molta frustrazione in alcune squadre, in particolare per quelle che non avendo risorse illimitate in attesa dei parametri chiave per la progettazione del telaio hanno congelato in anticipo la ricerca sulla scocca.

Dopo i colloqui con le squadre, la FIA ha ora definito i nuovi crash test adeguando le normative tecniche con prove più severe che sono state ratificate dal Consiglio Mondiale della FIA che si è riunito giovedì a Parigi.

La FIA durante i test consente l’uso di una struttura fittizia al posto dell'Halo. Per ogni test, i carichi di picco dovranno essere applicati in meno di tre minuti e dovranno essere mantenuti per cinque secondi. Dopo questo tempo non si dovrà vedere alcun cedimento in qualsiasi parte della scocca o nei collegamento tra il telaio e la cellula di sopravvivenza.

La natura del carico e il modo in cui viene applicata è dettagliata nei regolamenti.

La FIA ha aggiunto che tutti i test di carico statico e dinamico dovranno essere eseguiti con la struttura del roll secondario rimossa.

Sono stati ratificati i cambiamenti delle norme tecniche che introducono test più severi anche per i sistemi di ritenzione delle ruote.

Prossimo articolo Formula 1
Microfoni agli scarichi per amplificare il suono dei motori in televisione!

Previous article

Microfoni agli scarichi per amplificare il suono dei motori in televisione!

Next article

Power unit 2018: tre motori, turbo e MGU-H, ma solo due MGU-K!

Power unit 2018: tre motori, turbo e MGU-H, ma solo due MGU-K!

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Lawrence Barretto
Tipo di articolo Ultime notizie