La FIA ha dato l'idoneità a Baku per ospitare il GP d'Europa 2016

Una delegazione della FIA capeggiata da Charlie Whiting ha ispezionato il Baku City Circuit e ha dato l'ok per far ospitare dall'impianto il Gran Premio d'Europa 2016. A inizio giugno avverrà l'ultima ispezione prima dell'evento.

A poco più di un mese dal Gran Premio d'Europa, che si terrà sul tracciato di Baku, in Azerbaijan, dal 17 al 19 giugno, la Federazione Internazionale dell'Automobile ha conferito l'idoneità ad ospitare la gara della massima serie a ruote scoperte alla pista che debutterà nel Mondiale di Formula 1 proprio in questa stagione.

Una delegazione della FIA, capeggiata dal direttore di gara della F.1 e delegato per la sicurezza Charlie Whiting, ha ispezionato il Baku City Circuit, valutandone la qualità del tracciato e delle sue infrastrutture, affinché l'impianto potesse ospitare un Gran Premio di Formula 1 e così è stato. Dopo aver compiuto un controllo approfondito, la commissione ha emesso un verdetto positivo, dichiarando la pista di Baku idonea a ospitare la sua prima gara di Formula 1.

Durante la sua ispezione, Whiting, assieme all'architetto che ha progettato il tracciato, Hermann Tilke, ha visitato tutte le strutture dell'impianto, compreso il paddock e la pit lane, che si trovano proprio davanti al palazzo governativo della città.

"Il circuito sarà pronto in tempo per ospitare il Gran Premio. La qualità degli impianti è visibile immediatamente, in tutte le strutture realizzate. Il prossimo viaggio qui a Baku lo farà all'inizio di giugno e mi aspetto di vedere tutto pronto per il Gran Premio. Se dovessi paragonare questa pista a una di quelle già presenti nel calendario direi Singapore, ma qui le velocità saranno molto più alte", ha dichiarato Charlie Whiting.

Anche Arif Rahimov, direttore esecutivo del Baku Circuit ha commentato con piacere l'omologazione dell'impianto: "Siamo lieti di aver preso atto dei riscontri positivi di Mr. Whiting durante la sua visita al Baku Cirrcuit. Eravamo fiduciosi che la FIA potesse rimanere impressionata da ciò che abbiamo realizzato e avere questa conferma è una fonte di grande orgoglio per tutto il personale. Ora ci aspetta un bel lavoro per farci trovare pronti per l'inizio di giugno, quando la FIA tornerà per l'ispezione successiva. Lavoreremo sodo per rendere indimenticabile questo evento per tutti gli appassionati che affolleranno le tribune del circuito, ma anche quelli che guarderanno la gara da casa".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Una delegazione FIA valuta il tracciato di Baku
Sub-evento Valutazione FIA
Circuito Streets of Baku
Articolo di tipo Ultime notizie