La FIA elimina la "regola Verstappen" sui cambi di traiettoria in frenata

condivisioni
commenti
La FIA elimina la
Adam Cooper
Di: Adam Cooper
Tradotto da: Matteo Nugnes
23 mar 2017, 10:04

La FIA ha deciso di eliminare la "regola Verstappen" che era stata introdotta in Formula 1 per regolamentare il comportamento dei piloti in staccata, lasciando così maggior libertà d'azione.

Alla fine della scorsa stagione la FIA aveva fatto un chiarimento relativo ai duelli ruota a ruota, in risposta alla lamentele dei colleghi per il modo in cui Max Verstappen si spostava in frenata per difendere la sua posizione.

Un cambiamento che aveva portato alla penalizzazione di Sebastian Vettel nel GP del Messico per il modo in cui si era difeso da Daniel Ricciardo. Durante l'inverno però la FIA ha deciso di dare nuovamente più libertà di battagliare ai piloti.

"Alcuni degli incidenti che abbiamo visto l'anno scorso possono essere gestiti in modo leggermente diverso, semplicemente perché non c'è più quella che chiamavamo 'regola Verstappen'" ha detto il direttore di gara Charlie Whiting in vista del GP d'Australia di questo fine settimana.

"Prima avevamo detto che ogni manovra in frenata sarebbe stata oggetto di indagine. Ora abbiamo semplificato la cosa, dicendo che se un pilota di muove in maniera irregolare, va piano inutilmente o si comporta in una maniera che potrebbe mettere in pericolo un altro pilota, allora sarà indagato".

"Quindi c'è una regola più ampia ora. Il modo in cui abbiamo interpretato i regolamenti l'anno scorso è stato nel dire che ogni spostamento in frenata era potenzialmente pericolso e quindi sarebbe stato segnalato ai commissari".

"Ora invece ogni manovra sarà trattata solamente sulla base del fatto che questa possa essere pericolosa, ma non necessariamente perché avviene in frenata".

Whiting ha detto che questa semplificazione delle regole è arrivata per seguire un desiderio da parte delle squadre e che la FIA ha lavorato per chiarire le cose in vista della prima gara.

Per contribuire a migliorare la coerenza delle sua decisioni, è stato realizzato un archivio video di episodi esemplificativi al fine di favorire la celerità delle decisioni dei commissari.

"C'è stata una richiesta da parte delle squadre, che volevano meno indagini, solo nei casi in cui è chiaro che si è trattato di una manovra pericolosa" ha detto.

"Ieri abbiamo avuto un incontro con tutti i commissari e abbiamo osservato tutti gli episodi controversi dello scorso anno per valutare come sarebbero stati trattati nell'ambito delle nuove regole o con questo nuovo approccio".

"Non voglio entrare troppo nello specifico ora, ma è stato molto interessante. Le cose sarebbero state trattate in modo diverso in alcuni casi".

"Quello che abbiamo fatto per cercare di aiutare i commissari è introdurre quello che chiamiamo un sistema di archiviazione video, che permetta loro di fare istantaneamente riferimento ad altri episodi di natura analoga".

"Così, senza dover cercare di ricordare cosa è successo e quando, saranno in grado di rivedere subito un episodio simile".

"Saranno ordinati per tipo di incidente e questo dovrebbe dare ai commissari non solo la chance di essere più coerenti nelle loro decisioni, ma anche più veloci".

Whiting infine ha chiarito che rimane in vigore comunque la norma secondo cui è consentito un solo cambiamento di traiettoria per difendere la posizione.

Prossimo Articolo
Alonso: "La F.1 non è una gara di beneficienza, dobbiamo migliorare"

Articolo precedente

Alonso: "La F.1 non è una gara di beneficienza, dobbiamo migliorare"

Prossimo Articolo

Lowe: "Williams deve fare un gioco di squadra come fa Mercedes!"

Lowe: "Williams deve fare un gioco di squadra come fa Mercedes!"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Adam Cooper