FIA avvisa chi organizza i campionati: niente caos alla ripartenza

Il vice presidente della FIA, Graham Stoker, ha chiesto agli organizzatori dei vari campionati di collaborare per evitare sovrapposizioni di eventi al momento della ripartenza

FIA avvisa chi organizza i campionati: niente caos alla ripartenza

Gli organizzatori dei campionati stanno attualmente lavorando al progetto di organizzare eventi nei prossimi mesi dopo che la crisi da COVID-19 ha costretto allo stop gli sport motoristici in tutto il mondo.

La Formula 1 ha in programma di iniziare la sua stagione 2020 in Austria all'inizio di luglio, mentre altre serie stanno anche formulando progetti per gareggiare a porte chiuse dato che le restrizioni sui raduni di massa rimangono in vigore in molti paesi.

Il vice presidente della FIA Graham Stoker, però, è timoroso circa possibili sovrapposizioni tra i campionati, dato che tutti cercheranno di tornare a correre nei prossimi mesi.

“Sarà un ambiente estremamente competitivo e potenzialmente molto affollato, e in un certo senso questo è ciò che dobbiamo sperare", ha detto Stoker in un'intervista alla rivista della FIA, AUTO.

"Vogliamo vedere il ritorno dell'ambiente motoristico estremamente vivace e diversificato a cui siamo abituati. Tuttavia ciò avrà bisogno di una gestione molto attenta. Quando guardiamo a cose come il Codice Sportivo Internazionale e il calendario sportivo internazionale, l'approccio deve essere flessibile. È fondamentale dare priorità alla messa in scena degli eventi. Sarebbe controproducente una guerra interna".

"Non lasciamoci coinvolgere in dispute su chi ha ottenuto quale slot e quali accordi precedenti dovrebbero avere la priorità. Questo approccio non funzionerà".

Stoker ha lanciato un suggerimento. Gli organizzatori potrebbero cercare di lavorare insieme sui metodi per rimettere in moto le corse, potenzialmente anche condividendo le piste nei fine settimana.

"La priorità principale è far ripartire lo sport motoristico e se questo significa dei 'super weekend' con eventi multipli, in collaborazione e con flessibilità, beh, perché non provarci? ".

"Il Motorsport deve essere in grado di tenere duro, e dobbiamo avere flessibilità in termini di eventi e luoghi e pensare fuori dagli schemi per far ripartire le cose in modo spettacolare così da attirare l'interesse del pubblico".

"Dovremmo anche dimostrare che lo sport motoristico rimanga rilevante ed abbia un'influenza positiva attraverso le sue azioni".

In un messaggio ai club membri della FIA, il presidente dell'organo di governo, Jean Todt, ha dichiarato di sperare che gli insegnamenti tratti dalla ripresa della stagione di F1 in Austria possano giungere anche alle categorie minori del Motorsport.

"Speriamo di poter ricominciare la stagione quest'estate con il primo gran premio in Austria nel weekend del 3-5 luglio", ha detto Todt.

"Saremo in grado di condividere con tutti voi gli insegnamenti e i processi per l'esecuzione di sport motoristici sotto le restrizioni di COVID-19 così da riavviare tutte le nostre competizioniil più rapidamente possibile".

condivisioni
commenti
Horner: "La F1 dovrebbe pensare per un po' alle auto clienti"
Articolo precedente

Horner: "La F1 dovrebbe pensare per un po' alle auto clienti"

Prossimo Articolo

Formula 1 Stories: Ligier, grandezza francese inespressa

Formula 1 Stories: Ligier, grandezza francese inespressa
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021