La Ferrari non controlla l'aumento della pressione delle gomme

Pare che sia Mercedes che Red Bull abbiano trovato un sistema per evitare che cresca la pressione delle gomme oltre il limite minimo concesso dalla Pirelli. La Ferrari studia delle soluzioni nei test, in attesa che la FIA cambi la regola.

La Ferrari non controlla l'aumento della pressione delle gomme
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Maurizio Arrivabene, Ferrari Team Principal
Kimi Raikkonen, Ferrari
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H

Sembra proprio che in Formula 1 ci sia un problema di pressione, ma in questo caso non è quella che assilla piloti e responsabili delle squadre.

Parliamo di pneumatici, e come anticipato nello scorso fine settimana, si tratta di un caso che entra in un’area che la Federazione Internazionale non ha ancora regolamentato.

Ricapitoliamo. La Pirelli fornisce ai team una pressione di gonfiaggio delle gomme che le squadre devono rispettare in griglia di partenza prima dello start della gara. A Barcellona questo valore di sicurezza era stato fissato in 19,5 psi e, normalmente, sale durante la corsa.

Non molto (a causa delle termocoperte che portano la temperatura del battistrada fino a 110 gradi, e della spalla a 100 gradi), ma comunque a valori valutabili a circa 2,5 psi in più.

Pare che Mercedes, e probabilmente anche Red Bull, abbiano trovato un sistema in grado di non far aumentare le pressioni. Anzi c'è il dubbio che, addirittura, riescano ad abbassarle, riuscendo così a mantenere costante l’area di impronta a terra della gomma.

Chi, invece, non è in grado di controllare questo processo cade in un circolo vizioso: le temperature del battistrada, salendo, fanno aumentare anche la pressione. E questo riduce progressivamente la dimensione dell’area di impronta della gomma, che a sua volta fa aumentare ancora la temperatura dei battistrada. Ovviamente in tutto questo influisce anche la temperatura dell’asfalto: tanto più è alta, tanto più le cose peggiorano.

Questo fenomeno produce una perdita di grip nelle curve lente e medio-lente, come ad esempio nel terzo settore del circuito di Barcellona, punti nei quali Mercedes e Red Bull erano molto più veloci delle due Rosse.

In uscita dalla chicane che precede l’ultima curva del circuito di Catalunya, Max Verstappen nella gara di due giorni fa riusciva a “scappare” da Raikkonen senza fatica, portandosi a distanza di sicurezza nonostante Kimi avesse a disposizione il vantaggio di poter usare l'ala mobile del sistema DRS. Eppure il giovane olandese transitava sul traguardo con 0”7 sul finlandese, mettendosi al riparo da ogni possibile tentativo di attacco.

Sia chiaro, però, che il tutto è assolutamente legale. In Ferrari lo sanno bene, e nei test iniziati oggi a Barcellona sono in corso delle prove per capire come poter ovviare a questa carenza.

La problematica non è sfuggita alla FIA, che si sta mobilitando per poter regolamentare in futuro questo aspetto. A Monaco la Federazione avrà modo di controllare la pressione di tutte le monoposto in tempo reale come era già successo a Sochi.

La volontà è di arrivare a scrivere una nuova regola che tenga conto della pressione in gara e non di quella in griglia. La FIA ha in programma una gara d’appalto che intende indire per la fornitura dei sensori che dovranno leggere i valori di pressione in tempo reale durante le gare.

Un passaggio importante, visto che la tecnologia al momento utilizzata su questo fronte non dà ancora molte garanzie. I dubbi sull’affidabilità dei sensori, infatti, sono emersi lo scorso venerdì, quando Palmer ha accusato il cedimento del pneumatico posteriore sinistro in pieno rettilineo. Il sensore della Renault ha continuato ad indicare una pressione di 19,6 psi anche dopo lo stallonamento della gomma...

condivisioni
commenti
Vettel: "Il Mondiale? Certo che ci crediamo ancora!"

Articolo precedente

Vettel: "Il Mondiale? Certo che ci crediamo ancora!"

Prossimo Articolo

Sauber e Force India inviano una lettera alla FIA sulle regole dei motori

Sauber e Force India inviano una lettera alla FIA sulle regole dei motori
Carica commenti
Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

Alonso, torero dalla spada spuntata Prime

Alonso, torero dalla spada spuntata

Fernando Alonso ha chiuso il GP di Spagna di Formula 1 in diciassettesima posizione, doppiato e ben lontano dalla zona punti. L'asturiano è apparso in difficoltà per tutto il fine settimana, dove è stato regolarmente "suonato" dal compagno di team Esteban Ocon. L'augurio è che, da Monaco in avanti, Alonso possa invertire la china

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata" Prime

Podcast, Bobbi: "Verstappen e Red Bull, occasione sprecata"

Andiamo ad analizzare il Gran Premio di Spagna di Formula 1 vinto da Lewis Hamilton insieme a Marco Congiu e Matteo Bobbi. A deludere le aspettative su una pista che sulla carta si presentava a suo vantaggio è la Red Bull, che lascia Barcellona con il secondo posto di Verstappen

Formula 1
10 mag 2021
Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull" Prime

Minardi: "Verstappen ha dato tutto, manca la Red Bull"

In compagnia del Direttore di Motorsport.com, Franco Nugnes, e dell'ex Team Principal di Formula 1, Gian Carlo Minardi, andiamo a dare i voti al Gran Premio di Spagna di F1.

Formula 1
10 mag 2021
GP Spagna: l'animazione grafica della gara Prime

GP Spagna: l'animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere le emozioni del GP di Spagna di F1 in questa nostra animazione grafica, dove ripercorriamo l'andamento in classifica dei vari piloti

Formula 1
10 mag 2021
Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna Prime

Podcast F1: Chinchero analizza il GP di Spagna

Roberto Chinchero e Giacomo Rauli analizzano nel podcast il Gran Premio di Spagna, quarto appuntamento del Mondiale 2021 di Formula 1. Buon ascolto!

Formula 1
9 mag 2021
GP di Spagna: la griglia di partenza Prime

GP di Spagna: la griglia di partenza

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran Premio di Spagna, quarta prova del Mondiale 2021 di Formula 1

Formula 1
9 mag 2021
Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala" Prime

Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala"

Continuano le novità tecniche mostrate dalle monoposto nel fine settimana spagnolo. Andiamo ad analizzare, in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola, quali sono state le mosse sei team. Sotto la lente d'ingrandimento, la Red Bull, che ha optato per l'ala scarica...

Formula 1
8 mag 2021