La F1 toglie l’acrobaleno dalla campagna We Race As One dal 2021

La Formula 1 ha annunciato che toglierà il simbolo dell’arcobaleno dalla sua campagna We Race As One, dopo aver aggiornato i suoi obiettivi per l'iniziativa nel 2021.

La F1 toglie l’acrobaleno dalla campagna We Race As One dal 2021

La campagna We Race As One era nata per sostenere la battaglia mondiale contro COVID-19 e la lotta contro la discriminazione in tutto il mondo, utilizzando l'arcobaleno come "un simbolo utilizzato a livello internazionale nella recente crisi per riunire le comunità". Il marchio era presente sulle monoposto delle squadre e sui cartelloni a bordo pista, ma non apparirà durante la stagione 2021, dopo che la Formula 1 ha delineato i suoi piani per We Race As One.

"Quest’anno l’arcobaleno non sarà più presente accanto alla piattaforma #WeRaceAsOne –  si legge in una dichiarazione della Formula 1 – Mentre la battaglia contro il Covid-19 è ancora in corso, stiamo incentrando la piattaforma sui tre pilastri fondamentali della nostra strategia dell’Ambiente, Sociale e del Governo d’Impresa. Questi pilastri sono la sostenibilità, la diversità e l’inclusione, e la comunità. Queste aree sono una priorità per lo sport dove i progressi sono già stati fatti, ma con più impegni da portare avanti nei prossimi mesi e anni”.

L'anno scorso la Formula 1 ha sfruttato il tempo precedente ad ogni gara per permettere ai piloti di fare un gesto contro il razzismo, con la maggior parte della griglia che ha scelto di inginocchiarsi prima dell'inizio di ogni gara. Questo momento sarà mantenuto nel programma del 2021.

 

“Abbiamo intenzione di includere un momento prima dell'inizio di ogni gara in questa stagione per mostrare il nostro sostegno alle questioni importanti e ne discuteremo con i piloti e le squadre prima dell'inizio della stagione”, si legge nella dichiarazione.

La Formula 1 ha anche delineato dove si concentrerà nella sua campagna We Race As One, promuovendo la diversità e l'inclusività all'interno del motorsport, oltre ad aiutare per la questione ambientale. Nel 2021, la Formula 1 spera di creare un percorso chiaro verso motori ibridi alimentati in modo sostenibile, oltre a ridurre la quantità di plastica monouso nel paddock e modificare i metodi di trasporto, così come il passaggio a operazioni remote in alcuni casi per eliminare la quantità di merci da portare alle gare.

Un altro obiettivo è quello di lanciare stage e apprendistati all’interno della Formula 1 per i gruppi sotto-rappresentati con il fine di fornire l’accesso a una promettente carriera nello sport e anche finanziare borse di studio per studenti di ingegneria di talento provenienti da ambienti diversi e svantaggiati con opportunità di esperienza lavorativa in Formula 1 e nei team durante i loro studi.

A partire da quest’anno, la Formula 1 includerà la W Series tra le sue categorie di supporto e sarà presente in otto gran premi del calendario 2021. Questo ha portato una crescita della consapevolezza della categoria, così come le iniziative della FIA Women in Motorsport, come parte dei suoi piani per il 2021.

Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato della Formula 1, dichiara: “La nostra piattaforma We Race As One è stata molto efficace per aumentare la consapevolezza delle questioni socialmente importanti e il nostro impegno costante per fare un cambiamento positivo. Ne siamo molto orgogliosi e le squadre l'hanno abbracciato pienamente. Il nostro impegno attraverso le parole per affrontare questioni come la sostenibilità e la diversità nel nostro sport sono importanti, ma sono le nostre azioni che verranno giudicate”.

“Abbiamo già fatto buoni progressi sui nostri piani di sostenibilità e vedrete forti azioni eseguite quest’anno attraverso tutti e tre i nostri pilastri WRAO. Sappiamo che dobbiamo continuare ad andare avanti su questi temi e tutto lo sport è unito nel fare ciò nei mesi e negli anni a venire”.

 

condivisioni
commenti
Aston Martin copia Mercedes con i coni più in basso!
Articolo precedente

Aston Martin copia Mercedes con i coni più in basso!

Prossimo Articolo

BoP motori F1: si gioca fra benzina ed energia elettrica

BoP motori F1: si gioca fra benzina ed energia elettrica
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021