La F1 spera di avere il pubblico nella maggior parte dei GP

La Formula 1 rimane speranzosa di poter ammettere gli spettatori alla maggior parte delle gare del 2021, ma che chiaramente tutto sarà giudicato in base alle condizioni locali dei vari appuntamenti.

La F1 spera di avere il pubblico nella maggior parte dei GP

Chloe Targett-Adams, direttore globale della promozione delle gare di F1, ha citato il successo del lancio del vaccino e il miglioramento delle prospettive di contenimento del COVID-19 nel Regno Unito, come indicazione che il GP di Gran Bretagna potrebbe aprire al ritorno dei tifosi.

Tuttavia, ha ammesso che sarebbe sbagliato pensare che la presenta degli spettatori possa diventare la norma nella seconda metà dell'anno, perché i paesi stanno seguendo diverse linee temporali su come affrontare la pandemia.

"In questa fase, sono ancora ottimista che la maggior parte della stagione vedrà il ritorno degli spettatori", ha detto la Targett-Adams in un seminario web Blackbook.

"E penso che sia ovviamente molto specifico per il territorio, per i luoghi. Guardate il Regno Unito, dove il governo ha fatto un grande lavoro con il lancio del vaccino".

"Questo permette di pianificare il Gran Premio di Gran Bretagna con il promoter di Silverstone ed il feedback del governo, cosa che in questo momento sta andando avanti sulla base del fatto che i fan potranno partecipare".

"Ovviamente, non sappiamo ancora a quante persone potremo aprire e su questo seguiremo la linea del governo".

"Ma anche altri paesi hanno una traiettoria differente, quindi nella mia testa mi immagino un anno abbastanza 'misto'. Più ci avviciniamo ad una gara e più valuteremo la situazione di ogni territorio in quel particolare momento".

"In generale, siamo fiduciosi che entro la fine dell'anno, almeno nella maggior parte delle località, dovremo iniziare ad avere un pubblico significativo, anche se esito ad usare la parola grande, perché siamo ancora in pandemia, inoltre ci sono delle varianti".

Leggi anche:

La Targett-Adams, inoltre, ha spiegato che lo scorso anno sono state apprese delle lezioni importanti nelle gare in cui il pubblico è stato ammesso.

"L'anno scorso siamo stati in grado di avere circa 30.000 spettatori in Portogallo ed in Russia. Questo ci ha fornito un ottimo quadro di riferimento per assicurarci che tutto sia in sicurezza, perché questa rimane la nostra priorità".

"Sappiamo che rimarrà il distanziamento sociale. E dobbiamo essere molto chiari, lavorando con i nostri promoter e le parti interessate, che dobbiamo integrare tutti i requisiti necessari, altrimenti non funzionerà. Quindi siamo fiduciosi e stiamo pianificando il ritorno dei tifosi alle nostre gare per quest'anno".

Ma non è tutto, perché la Targett-Adams rimane ottimista riguardo alla possibilità di completare l'intero calendario di 23 GP.

"Mi sento ottimista per la stagione a venire", ha detto. "Ovviamente, abbiamo ancora delle sfide abbastanza chiare, perché la pandemia è ancora qui. Ma c'è già un calendario diverso da quello che avevamo previsto inizialmente".

"Per la prima volta dopo molti anni, faremo i test in Bahrain, cosa che ci permetterà di provare ad innovarli come format e prodotto, costruendo sul lavoro che avevamo fatto in precedenza con il nostro team televisivo e di marketing, cercando di creare un evento più importante".

"Ovviamente, la pandemia rende tutto questo un po' più impegnativo dal punto di vista degli eventi live. Inoltre inizieremo la nostra stagione in Bahrain, non in Australia, anche se stiamo già lavorando con il promoter di Melbourne per cercare di confermare l'evento più avanti nell'anno, a novembre".

"E' la prima volta nella storia della F1 che stiamo pianificando un calendario di 23 gare. Quindi, come per tutto ciò che riguarda la F1, manteniamo forti le nostre ambizioni".

"E solo perché c'è una pandemia, non lasciamo che questo ci fermi dal cercare di rendere possibile ciò che non lo sembra".

Kimi Raikkonen fan in the grandstand

Kimi Raikkonen fan in the grandstand

Photo by: Charles Coates / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Red Bull: qual è il segreto della RB16B tenuta nascosta?
Articolo precedente

Red Bull: qual è il segreto della RB16B tenuta nascosta?

Prossimo Articolo

Mercedes W12: il supporto dello specchietto seghettato

Mercedes W12: il supporto dello specchietto seghettato
Carica commenti
Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021
Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica" Prime

Video F1 | Ceccarelli: "Alla ricerca della performance psico-fisica"

Un atleta è come una macchina: ogni componente deve essere perfettamente funzionante per rendere al meglio. In questa nuova puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e il Dott. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine affrontano l'importanza dell'allenamento psico-fisico.

Formula 1
1 dic 2021
Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo Prime

Red Bull | Gli errori da evitare per conquistare il titolo

Negli ultimi due appuntamenti la Red Bull ha subìto la superiorità Mercedes, ma il team di Milton Keynes è sembrato non riuscire a sfruttare appieno il potenziale della RB16B. A Jeddah e Abu Dhabi sarà fondamentale non commettere gli stessi errori.

Formula 1
30 nov 2021
La top 10 delle Williams più famose della storia Prime

La top 10 delle Williams più famose della storia

Williams è una delle squadre più leggendarie della Formula 1, in cui ha una storia ricchissima. Come tributo a Sir Frank Williams, tristemente scomparso all’età di 79 anni, Motorsport ripercorre la storia del marchio attraverso le 10 monoposto più importanti.

Formula 1
29 nov 2021
Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi Prime

Pit Stop in F1: ecco come nascono le soste da 3 secondi

Il tempismo al limite delle capacità umane in cui i meccanici di Formula 1 riescono a completare un pit stop è uno degli aspetti più interessanti del circus iridato. Ecco come si arriva a tali risultati

Formula 1
29 nov 2021