Formula 1
09 mag
Prossimo evento tra
60 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
99 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
109 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
116 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
130 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
144 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
172 giorni
02 set
Prossimo evento tra
179 giorni
09 set
Prossimo evento tra
186 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
200 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
207 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
214 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
228 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
235 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
271 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
280 giorni

La F1 difende la copertura TV del crash di Grosjean

La Formula 1 ha difeso la decisione di mostrare ripetutamente le immagini dell'incidente di Romain Grosjean nel Gran Premio del Bahrain, a seguito delle critiche di Daniel Ricciardo.

La F1 difende la copertura TV del crash di Grosjean

Anche il team principal della Haas, Gunther Steiner, ha sostenuto la copertura televisiva, spiegando che secondo lui era importante che la gente potesse capire cosa fosse accaduto.

Dopo che le immagini in diretta avevano mostrato solo l'esplosione della Haas di Grosjean nello sfondo, non è stato più mostrato nulla fino a quando non si è visto il francese seduto all'interno della medical car, che veniva assistito dal dottor Ian Roberts.

Anche se era chiaro che il pilota era in salvo, non sono stati mandati in onda i replay fino a quando non è stato accertato che nessuno commissario fosse rimasto ferito nell'incidente.

Una volta confermato anche questo, il regista televisivo ha colmato gran parte del lungo buco prima della ripartenza, mostrando i replay ed anche le immagini dei lavori di ricostruzione della barriera, con i piloti che osservavano dalla pitlane prima di prepararsi per la ripartenza.

Dopo la gara, Ricciardo ha bollato i replay come "disgustosi" ed "irrispettosi".

"Voglio esprimere il mio disgusto e la mia delusione per la F1" ha detto. "Il modo in cui l'incidente di Grosjean è stato trasmesso più e più volte, i replay continui, è stato completamente irrispettoso e sconsiderato per la sua famiglia e per tutte le nostre famiglie che guardavano".

Un portavoce dell'organizzazione della F1 ha sottolineato che sono stati seguiti i protocolli stabiliti, e che non c'è stata alcuna copertura fino a quando non è stato chiaro che non ci fossero gravi infortuni.

"In primo luogo, la F1 non è solo intrattenimento e ci sono alcune procedure e protocolli da seguire prima che venga presa una decisione sulle immagini da mandare in onda" ha detto.

Leggi anche:

"A seguito di un incidente, ci sono comunicazioni dirette tra la direzione gara e la regia. Non viene mostrato alcun filmato fino a quando non c'è la conferma che il pilota stia bene. In questa occasione, la F1 ha mostrato Romain in ambulanza, senza casco e che camminava aiutato dai commissari".

"Non viene mostrato alcun replay di un incidente fino a quando non c'è l'approvazione e la conferma da parte della direzione gara che tutte le persone sono al sicuro (pilota, commissari e medici). A quel punto iniziano i replay".

"Il contesto di ciò che uno spettatore vede e sente con il commento è importante. Le immagini parlano di come Grosjean si è salvato, dell'halo, dei miglioramenti degli standard di sicurezza e degli aggiornamenti dal centro medico".

"C'è un dialogo costante tra la F1, la direzione gara, quindi c'è un giudizio solido riguardo agli spettatori, le famiglie e le persone coinvolte".

Quando gli è stato domandato delle critiche di Ricciardo, Steiner ha risposto che la copertura televisiva in realtà è stato il modo migliore per far capire che Grosjean era al sicuro.

"Qui si possono avere due opinioni", ha detto. "Ma la mia è che se è finita bene, non è successo nulla di grave, perché non mostrarla e fare sì che la gente capisca?".

"Sì, è stato brutto, ma stanno tutti bene. Questo era il modo giusto di affrontare la situazione. Volevamo dare la notizia il prima possibile alla gente. Non era facile contattare la famiglia, gli amici, le persone che lo conoscono per dire che Romain era a posto. Se inviamo questo messaggio tramite le televisione, è molto più potente".

"Penso che mostrarlo e far vedere che era saltato fuori dalla macchina fosse magari un po' drammatico, ma il modo giusto per mostrare che era andato tutto bene".

"Di sicuro, se succede qualcosa di brutto, non dovrebbe essere mostrato. Non sono un esperto di etica televisiva, ma secondo me è stata mostrata una cosa buona. E' stato un brutto incidente, ma siamo stati fortunati ed è finito tutto bene".

condivisioni
commenti
Romain Grosjean sarà dimesso dall'ospedale domani

Articolo precedente

Romain Grosjean sarà dimesso dall'ospedale domani

Prossimo Articolo

Haas: Pietro Fittipaldi sostituisce Grosjean al GP di Sakhir

Haas: Pietro Fittipaldi sostituisce Grosjean al GP di Sakhir
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP del Bahrain
Piloti Romain Grosjean
Team Haas F1 Team
Autore Adam Cooper
Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea Prime

Perché l'arrivo di Aston Martin in F1 è molto più di una livrea

La presentazione più attesa della Formula 1 era sicuramente quella della Aston Martin e i cambiamenti dicono che c'è molto di più di una fantastica livrea, perché l'idea è quella di creare solide fondamenta, più che ripartire da un team già avviato.

Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021 Prime

Perché la Haas sta sacrificando la sua stagione 2021

La Haas affronterà il 2021 senza portare alcun aggiornamento aerodinamico sulla sua monoposto. Il team ha deciso di puntare tutto sul 2022, preservando le risorse economiche. Sarà la scelta giusta?

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande? Prime

Aston Martin AMR21: è l’arma di Vettel per tornare grande?

L'Aston Martin AMR21 è la monoposto che segna il rientro del costruttore inglese in Formula 1. I punti di contatto con Mercedes W11 e W12 sono evidenti, a prima vista, ma andando nello specifico vediamo come certe soluzioni abbiano preso direzione propria. Sarà la monoposto che permetterà a Sebastian Vettel di potersi rilanciare dopo ultime stagioni opache in Ferrari?

Formula 1
4 mar 2021
Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso? Prime

Alpine A521: può essere l’arma vincente di Alonso?

L'Alpine A521 succede alla Renault R.S.20, andando a riprenderne molti dei punti di forza senza tuttavia evolverli. Andiamo a conoscere più da vicino il team di Enstone che riporta in F1 Fernando Alonso e che, in questa stagione, sarà diretto da Davide Brivio

Formula 1
4 mar 2021
F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica Prime

F1 Stories: Lella Lombardi, l'unica

Il 3 marzo del 1992 ci lasciava Lella Lombardi, l'unica donna a conquistare punti nella storia della Formula1. Riviviamo la sua storia, la sua impresa, e il suo più grande amore: le corse.

Formula 1
3 mar 2021
Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare Prime

Mercedes W12: estremizzare per continuare a dominare

La Mercedes W12 è una monoposto che va ad estremizzare alcuni concetti visti sulla W11 ma anche sulla concorrenza. Gli attenti uomini guidati da James Allison sono andati alla ricerca del carico perduto - per motivi regolamentari - al retrotreno, massimizzando l'effetto Coanda. Ma non solo...

Formula 1
3 mar 2021
I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1 Prime

I 10 punti interrogativi sulla stagione 2021 di Formula 1

23 gare sono troppe? La Red Bull riuscirà a lottare con la Mercedes? Sainz sarà al livello di Leclerc in Ferrari? Karun Chandhok ha analizzato i 10 punti interrogativi della stagione 2021 di Formula 1.

Formula 1
2 mar 2021
Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo Prime

Alfa Romeo: oggi di Racing c'è solo un adesivo

La Casa del Biscione è solo all'apparenza impegnata in F1, ma di ingegneristico non c'è praticamente nulla, mentre nel turismo sono tante le realtà che in questi anni hanno provato a rilanciare il marchio, ma solo coi propri investimenti.

Formula 1
1 mar 2021