La Cosworth si prepara a tornare in Formula 1 nel 2021

condivisioni
commenti
La Cosworth si prepara a tornare in Formula 1 nel 2021
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble , Formula 1 Editor
Tradotto da: Matteo Nugnes
19 lug 2017, 09:41

Stando a quanto ha saputo Motorsport.com, la Cosworth si sta preparando a tornare in Formula 1, visto che sta contribuendo a definire le nuove regole per i motori che entreranno in vigore nel 2021.

Andrea de Cesaris, McLaren MP4/1-Ford Cosworth
Keke Rosberg, Williams FW07C-Ford Cosworth
The Ford Cosworth DFV engine on the back of a Lotus
Patrick Depailler, Tyrrell P34-Ford Cosworth
Cosworth logo
V8 Cosworth per il GP di Francia Storico
Paul di Resta, in the 1982 Williams FW08B Cosworth 6 wheeled F1 car
Elio de Angelis, Lotus 81-Ford Cosworth
Motore Ford Cosworth della Dallara 191
Motore V8 Cosworth
Chico Serra, Fittipaldi F8D-Ford Cosworth
Enrique Bernoldi, Arrows A23 Cosworth

Il motorista di Northampton, che ha ottenuto ben 176 successi nei Gran Premi, prima di abbandonare alla fine del 2013, alla chiusura dell'avventura con la Marussia, ha recentemente preso parte alle discussioni sulle regole che saranno varate dopo il 2020.

E anche se ancora non è stato firmato un accordo, si va in direzione di un V6 turbo ibrido più semplice ed economico, che potrebbe aprire le porte della F.1 ad altri motoristi.

Hal Reisiger, amministratore delegato della Cosworth, ha confermato il suo ottimismo riguardo alle nuove regole, oltre ad alcuni colloqui positivi con alcune squadre di Formula 1. Un quadro che lo ha convinto ad impegnare delle risorse su un progetto F.1.

"Penso che abbiamo un sostegno sufficiente dalle squadre esistenti ed abbiamo avuto anche delle discussioni con alcuni, che ci consentono di impegnarci a procedere" ha detto Reisiger in un'intervista esclusiva con Motorsport.com.

"Avere più squadre impegnate per un lungo periodo, è sempre meglio. Ma abbiamo alcuni accordi verbali per collaborare con alcune squadre esistenti e future, che ci permettero di essere un fornitore di motori sostenibile".

Nuove regole

La Cosworth ha accettato di svolgere un ruolo significativo nei nuovi gruppi di lavoro che stanno varando le regole 2021, che dovrebbero essere abbordabili anche per un piccolo produttore come la Cosworth.

Tuttavia, Reisiger è chiaro sul punto secondo cui la Formula 1 deve allontanarsi dal recupero di energia termica, che si è rivelato un grosso problema per i motoristi.

"Apprezziamo di essere coinvolti in questo processo. Penseremo di essere adatti a tornare in Formula 1 se i regolarmenti cambieranno e la modifica più importante deve essere quella relativa al recupero di energia termica, perchè è l'elemento più costoso".

"Se la F.1 vuole un nuovo fornitore di motori per il 2021, ci saranno cambiamenti su quel fronte. Siamo stati invitati a partecipare ai gruppi di lavoro e noi siamo felici di essere impegnati nel processo decisionale".

Quando gli è stato chiesto se la Cosworth ha la struttura per realizzare un motore al livello di Mercedes e Ferrari, Reisiger ha detto: "Sì. E' importante non solo per le squadre che forniremo, ma anche per il nostro marchio riuscire ad essere competitivi".

"Abbiamo un grande marchio storico, vogliamo proteggerlo e vogliamo aiutare delle squadra a vincere. E pensiamo che possiamo farlo".

C'è un legame con la Red Bull?

Uno scenario possibile per la Cosworth è quello di progettare e produrre il motore e poi magari cederlo ad un costruttore con un'altra denominazione.

Con la Cosworth che realizza già il motore della Valkyrie della Aston Martin, la vettura progettata da Adrian Newey, ci sono già rumors legati ad una possibile partnership a lungo termine con la Red Bull.

Reisiger ha detto che non verrà presa alcuna decisione fino all'anno prossimo, ma che se venisse deciso di tornare in Formula 1, allora la progettazione della power unit dovrebbe iniziare entro 12 mesi.

"Normalmente inizieremo nel 2018. So che la discussione potrebbe dire in che direzione muoversi entro un anno e questo vorrebbe dire iniziare a lavorare molto presto".

"Penso che le nostre capacità si siano viste sul motore LMP1, perché siamo passati dal concetto al banco in appena 11 mesi. Non credo che ci siano molte aziende in grado di muoversi così rapidamente, ma noi lo siamo".

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble
Tipo di articolo Ultime notizie